L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Circolazione sanguigna

01/03/2005 21:00:49

COLINESTERASI

Invio nuovamente la mia domanda pechè non ho avuto alcuna risposta in precedenza (probabilmente la prima volta non sono stata molto chiara, adesso cercherò di esserlo).
Facendo delle analisi del sangue che ripeto ogni anno, i risultati sono stati quasi tutti nelle noma. Tranne i soliti due: colinesterasi 2.863 U/L (+37 C) - valore di riferimento da 4.300 a 11.200 - e numero di dibucaina 69% - valore di riferimento da 70 a 90. In passato mi sono già sottoposta ad ecografia al fegato con esito nella norma.
Siccome non so ancora bene di cosa si tratta (mi è stato detto che potrebbe essere rischiosa un'anestesia), volevo gentilmente sapere:
- se c'è una relazione tra i due;
- di cosa sono indice;
- che problemi possono provocarmi;
- rischi in caso di intervento chirurgico.
Certa di una cortese risposta, invio i miei migliori saluti.


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del15/03/2005

I due valori sono collegati infatti il valore di colinesterasi o più precisamente pseudocolinesterasi rappresenta la produzione enzimatica totale mentre il numero di dibucaina è un indice che permette di identificare le varianti dell'enzima, permette cioè di distinguere l'enzima normale che è inibito dalla dibucaina, dalla forma atipica e da quella eterozigote.
I rischi relativi ad interventi sono da relazionarsi all'impiego di miorilassanti quali la succinilcolina, la mancata inativazione di questa molecola ad opera della colinesterasi deficitaria comporta problemi di mancato recupero della contrazione muscolare la cui conseguenza più grave è la soppressione della respirazione, non è il caso comunque di allarmarsi in quanto ogni intervento che preveda anestesia viene preceduto con la visita dall'anestesista che basandosi sugli esami obbligatori opterà per la soluzione più opportuna.

Dott.ssa Luisa Maria Stagetti
Specialista attività privata
Specialista in Igiene e medicina preventiva
FORTE DEI MARMI (LU)


Altre risposte di Circolazione sanguigna







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra