L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

25/01/2005 13:21:49

Collasso

Andando dal medico ho misurato la pressione; mi è stata riscontrata una pressione minima di 108. Subito il dottore mi ha allertato dicendomi di mangiare senza sale e di prendere una compressa al dì di Moduretic (spero sia esatto il nome) x 7-8 gg.Sono riuscito a prendere la pillola solo x due giorni, da dire cmq che durante la somministrazione avvertivo ansia, il secondo giorno, di sera subito dopo cena ho avuto un collasso e in ospedale mi hanno trovato la pressione a 55. Ho smesso la terapia che già nn mi convinceva....Ora mi sento timoroso ed impaurito. Non ho mai avuto problemi di pressione; un mesa fa sono stato sottoposto ad un intervento di ernia inguinale perfettamente riuscito. Ovviamente ho fatto prima dell'intervento in ospedale tutte le analisi, senza riscontrare alcun problema. Anche il post-operatorio è andato bene, ho smaltito benissmo l'anestesia lombare. Specifico che al momento del collasso portato in ospedale con l'autombulanza, sono stato sottoposto ad elletrocardiogramma, risultato assolutamente normale. Aspetto fiducioso una risposta

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del02/02/2005

sono spiacente di non aver potuto risponderLe prima, ma proverò a spiegare in modo semplice cosa può essere accaduto. Il collasso, è un evento importante ed in certi casi può essere problematico come conseguenza cardiocircolatoria e/o neurologica. Non può e non deve sempre essre associato ad un evento ipertensivo, anzi molte volte è esattamente il contrario, quindi il solo o pochi rilievi della PA, non sono sufficienti a porre una diagnosi, nè una terapia. Per cui consiglio di eseguire almeno due(2) rilevi al giorno della PA nell'intervallo dei pasti principali, ed annotarli in un diario per almeno dieci giorni. Solo allora si potrà dire, se confermato, che Lei sia un iperteso e quindi si potrà parlare e prescrivere una dieta ed una terapia specifica.

Dott. Corrado Serrentino
Specialista in Anestesia e rianimazione
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra