L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

19/06/2006 09:07:30

Coma

Un ragazzo di 20 anni, dopo un incidente con il motorino è entrato in coma. Ha superato la fase critica e quando è stato in grado di respisare da solo ha lasciato la rianimazione ed è stato portato in neurochirurgia. Da qui ricoverato presso una struttura specializzata a Oristano. Sconcerta vedere il ragazzo che è autonomo nel senso che cammina, va in bagno, mangia da solo, tiene tanto all'igiene come prima dell'incidente. Addiruttura quando ogni fine settimana torna a casa, in prossimità dell'abitazione ci indica la strada e soprattutto si mostra felicissimo. Però non si relaziona con i familiari, il suo sguardo è perso nel vuoto benchè si muova bene nella casa che sembra riconoscere. Non parla. Esprime a gesti come vuole vestirsi e quando gli si dà i pantaloni o la maglietta che gradisce di più sorride. Nonostante tutto sembra assente. Chiedo: ha bisogno di terapie più specifiche per superare questa fase anche in un altro centro più specializzato? e quale potrebbe essere, in Italia o anche all'estero? Le tac dimostrano un miglioramento continuo nell'assorbimento degli ematomi. Bisogna solo apsettare? Chiede scusa se non mi sono potuta esprimere in modo forse più appriato. Spero che vi abbia dato lementi per comprendere il caso. Vi ringrazio e porgo i più distinti saluti. a.r.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del22/06/2006

E' sempre difficile poter esprimere un parere diagnostico in assenza di documentazione e soprattutto del paziente.
Mi par di capire che questo ragazzo è solo afasico espressivo ovvero comprende quello che gli si dice , ma non riesce a "tirar fuori" le parole. La prognosi dipende dall'eventuale lesione della corteccia che comanda l'espressione verbale. Non credo che ci siano terapie miracolose. I neurochirurghi come si sono espressi ?

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra