09/03/13  - Complicazioni post influenza - Apparato respiratorio

Complicazioni post influenza




Domanda del 09 marzo 2013

Domanda


Buongiorno,
ho 42 anni e circa 20 giorni fa ho avuto l'influenza con raffreddore, tosse secca e febbre a 38 per circa 3 giorni, poi sono stata meglio e sono tronata a lavoro(sono insegnante elementare). La tosse però non è passata anzi con i giorni si è accentuata cosicchè il mio medico mi ha prescritto un antibiotico (Clavulin), del cortisone (DELTACORTENE 25) e aerosol con FLUIBRON E CLENIL. Sto facendo antibiotico da 10 giorni e gli altri ormai da 8 giorni e un pò sono migliorata ma persiste ancora tosse anche se più lieve, affanno e "Fame d'aria". Il mio medico da due giorni mi ha prescritto anche BRONCOVALEAS in pouf e un rx torace. Questa è la risposta: CIRCOSCRITTO E TENUE ADDENSAMENTO PARENCHIMALE DEL LSD COMPATIBILE CON FOCOLAIO FLOGISTICO. E' una broncopolmonite? Il mio medico dice che la mia cura va bene. Il deltacortene lo stavo già riducendo essendo passata già una settimana, ma forse non è ancora il caso di ridurlo?Chiedo se la terapia prescritta vada bene e per quanto ancora dovrò continuare, ormai sono 10 giorni. Chiedo anche quanto dovrà essere lunga la mia convalescenza e quanto mi consiglia di astenermi dal lavoro essendo molto debole e a a contatto con dei bambini? Dovrò pio ripetere rx? Grazie
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Apparato respiratorio



Cerca nel sito


Cerca in


Ricette  |  Farmaci  |  
Schede patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico


Potrebbe interessarti
Bpco: l’attività fisica allunga la vita
Apparato respiratorio
22 marzo 2017
News
Bpco: l’attività fisica allunga la vita