L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

03/11/2005 19:07:53

Conseguenze ictus

CARO DOTTORE MIO NONNO HA AVUTO UN EMMORAGIA CELEBRARE DOVUTA AD UN AUMENTO DELLA PRESSIONE, CHE HA PORTATO AD UN ICTUS E PARESI DELLA PARTE DESTRA DEL CORPO. I SOCCORSI GLI SONO STATI DATI SOLO DOPO MOLTE ORE IN QUANTO LUI VIVE SOLO E NON è RIUSCITO A CHIAMARE NESSUNO. HA PASSATO UN GIORNO IN RIANIMAZIONE. IL GIORNO DIìOPO LE CONDIZIONI SONO GIà MIGLIORATE ORA MANGIA, SEMPRE AIUTATO, CAPISCE QND CLI PARLIAMO E ANCHE SE A FATICA RISPONDE.
IN PERCENTUALE QUANTE SONO LE PERSONE CHE RECUPERANO ANCHE SE NON TOTALEMENTE AL MENO IN PARTE LE FUNZIONI?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del08/11/2005

Con l'ausilio della Fisiokinesi terapia sicuramente dovrebbe verificarsi un miglioramento del movimento e della funzionalità degli arti colpiti nell'arco di 4-8 mesi. Per quanto riguarda la parola è necessario anche la logopedia.
Cordialità ed auguri

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra