L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Occhio

01/12/2006 12:32:34

Conseguenze postoperatorie della cataratta

Sono stato operato di cataratta ad entrambi gli occhi(il dx nel 2002 e il sx nel 2003) ma sul destro è iniziata dopo qualche mese una lenta opacizzazione del sacco contenente il cristallino. Per eliminarla, i medici dicono di essere costretti a forare con il laser il cristallino impiantato. Poichè è graduato, essendo miope, ritornerei agli occhiali. Inoltre mi è stato detto che il laser sarebbe così forte da rischiare di danneggiare la retina. A tutto questo si è aggiunto lo sdoppiamento delle parole di testi osservati da una certa distanza specialmente nelle ore notturne.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del04/12/2006

Il LASER per il trattamento della Cataratta secondaria agisce sulla capsula posteriore del cristallino e non sulla lente impiantata, inoltre essendo un fascio di luce focalizzato su un punto ( la capsula come detto sopra ) non comporta rischi di ustione a livello retinico.
Inoltre è impossibile con il LASER "bruciare" la lente impiantata.
Cordiali saluti

Dott. Pierpaolo Maimone
Specialista attività privata
Specialista in Oftalmologia
PADOVA (PD)


Altre risposte di Occhio







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra