L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute femminile

13/06/2006 16:17:23

Conservazione degli embrioni

Volevo conoscere la normativa in vigore sul destino degli embrioni sovrannumerari,ottenuti con le pratiche di fecondazione assistita. grazie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del16/06/2006

Gentile signora,
le legge 40 2004 ha proibito, tranne che in casi rarissimi, il congelamento embrionario: tutti gli embrioni prodotti , al massimo tre secondo la legge, vengono trasferiti nell'utero della paziente. Immagino che lei si riferisca agli embrioni congelati prima dell'introduzione della legge 40 e cioè di quegli embrioni che ,pur essendo di buona qualità non venivano trasferiti subito nell'utero materno,ma rimanevano a disposizione della coppia per ritentare di avere una gravidanza senza dover ripetere tutta la procedura con la somministrazione di farmaci e il prelievo degli ovociti,ma semplicemente trasferendo in utero i propri embrioni dopo scongelamento. Questa tecnica evitava a molte coppie costi e impegno fisico, economico ed emotivo. A tutt'oggi rimangono presso i centri di fecondazione assistita un certo numero di embrioni congelati: la maggior parte di questi però non sono "abbandonati", ma le coppie che li hanno prodotti si riservano di utilizzarli magari per un secondo o terzo figlio. Ci sono però delle coppie che hanno ultimato il loro progetto procreativo o per motivi vari (divorzio, morte di un coniuge) non desiderano più reimpiantare questi embrioni; in questo caso gli embrioni non vengono distrutti (la legge lo vieta) ,ma rimangono nei centri che sono in attesa di disposizioni dal ministero della sanità. Quindi, per il momento rimagono congelati senza poter essere nè trasferiti ad eventuali richiedenti, nè distrutti, nè donati per la ricerca o produzione di cellule staminali embrionali.
Un cordiale saluto

Dott.ssa Elisabetta Chelo
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Ginecologia e ostetricia
FIRENZE (FI)


Altre risposte di Salute femminile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra