L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Alimentazione

13/06/2004 02:03:37

Consigli per dieta e altro.

Salve, ho delle domande da porvi per capire che dovrei fare in questi casi:
Prima di tutto vorrei chiedervi da chi dovrei andare per costruirmi un programma di allenamento giornaliero evitando di andare in palestra, un fisioterapista?? ho paura che questi siano + portati a risolvere problemi specifici (come scogliosi o altro) che a fare un programma di prevenzione e anche potenziamento. Io oltretutto sarei più interessato ad esercizi aerobici e di ginnastica (stretcing se non vado errato) mirati ad una buona circolazone ed articolazione, piuttosto che esercizi muscolari come il sollevamento pesi.
Per questo sarei disposto a spendere mezzora ogni mattina e vorrei comunque continuare almeno con un controllo mensile o poco +.
Da chi vado quindi ?
In secondo luogo per attinenza all' argomento scelto per postare questa domanda vorrei chiedervi da chi andare per per programmare una dieta, esistono i dietologi?? vi illustro per punti le mie problematiche in questo caso:
1-Vorrei che questo specialista sia molto esauriente nello spiegarmi il motivo del programma settimanale che dovremmo scrivere, prima di tutto non essendo generici e secondariamente sottolineando anche i valori nutrizionali che mi servono e quelli che ottengo, potrei essere accontentato da una figura specializzata o chiedo troppo? (sono molto pignolo)
2-Io non ho mai avuto scrupoli particolari oltre i miei gusti (anche se non ho mai digerito bene il latte e ora non lo bevo...) però ora informandomi starei cominciando a pensare ad una dieta vegana potrei sapere da voi in maniera semplice e sbrigativa i pro e i contro di questa dieta? e come risolvere i contro?
3-Vi ho illustrato prima il questito sulla ginnastica cosi poi da poter illustrare il mio programma al dietologo e quindi accordarci per la mia dieta considerando anche questa, è possibile?
Ultimi quesiti sempre sull' alimentazione, ma si possono avere perdite di concentrazione e vista a causa di un alimentazione scorretta?, cosa dovrei mangiare per esserne a riparo?; ma gli integratori si possono assumere giornalmente o sono nocivi? (forse sono dannosi alla lunga per la digestione?).
Penso che basti così, io sono di Pescara potete consigliarmi qualcuno per entrambi? e se non potete, non c'è un modo per informarsi sulla loro esistenza?
Va bene vi ringrazio ora per le vostre risposte e vi faccio i complimenti per il sito, che insieme al sito dell' unione nazionele consumatori (vi ho trovati grazie a questo) è uno dei + completi e limpidi che io abbia mai visto.
P.s. scusate per la mia prolissità lungi dallo standard delle altre domande, ma non posso fare a meno di essere lento e macchinoso :) .

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del15/06/2004

Buongiorno. Non è facilissimo accontentarla anche perché ho l'impressione che non abbia le idee chiarissime.
Partiamo dalla ginnastica. Un buon metodo per potenziare i muscoli che normalmente non vengono usati, e quindi per cambiare postura generale, senza fare un potenziamento che ingrossi i muscoli e allungando invece tendini e legamenti potrà ottenerlo più facilmente contattando una palestra dove si pratichi il metodo Pilates.
Se invece vuole fare da sé, un libro sullo stretching ben illustrato le farà comodo. Io ho trovato utilissimo "Stretching" (Red Edizioni) di A.Balaskas e J.L. Stirk, ideatori di un metodo completo e soprattutto sperimentato su loro stessi.

Quanto alla domanda sui dietologi, suppongo che ne esistano ancora! Se vuole essere informato per filo e per segno sui "come e perché" della sua alimentazione di base (richiesta peraltro legittima) ne deve trovare uno che sappia usare le tabelle dietetiche e non il computer. Probabilemnte per un percorso del genere è più facile che le possa dare una mano un o una dietista.

Una dieta vegetariana è una scelta di vita, non soltanto una scelta alimentare. Faccia la scelta documentandosi bene, e se sogna di mangiare una bistecca dia retta al suo inconscio. Qualora tutto il suo sistema vivente accettasse il vegetarianesimo, certamente si accorgerebbe della maggiore lucidità mentale che questa abitudine conferisce. Il tutto però senza fanatismo. Yogananda incoraggiava il vegetarianesimo, Gesù disse di badare più a quello che esce dalla bocca che a quello che entra. Faccia lei con giusto discernimento.
I problemi di una dieta vegetariana riguardano il corretto apporto di proteine e di vitamina B12. Si facia guidare da chi ha molta esperienza, non faccia da solo. Più sotto le segnalo un sito internet che potrebbe esserle utile.
Una dieta invece completamente priva di derivati animali, quindi anche senza uova e derivati del latte, gliela sconsiglio caldamente se questo non corrisponde anche a un radicale cambiamento del suo modo di vivere. Stare immersi nella civiltà occidentale, e magari in città, studiando o andando in ufficio, e praticare un simile tipo di alimentazione, è agire una scissione di ideali. Forse a qualcuno farà bene fisicamente, ma mentalmente lo trovo un grosso squilibrio. Mia opinione personale, ovviamente.

Ovviamente la compilazione di uno schema dietetico prende in considerazione il tipo di attività fisica, ma a meno che lei non sia un atleta agonista o un danzatore classico, difficilmente ciò avrà davvero Influenza sul conteggio calorico.

Perdita di concentrazione e disturbi alla vista a causa di alimentazione scorretta non direi si possano verificare, a meno che l'alimentazione non sia disturbata (ad esempio nell' Anoressia o nelle persone che si nutrono solo di cibi in scatola). Gli integratori sono un magnifico business per chi li vende.

Per quanto riguarda palestre e dietologo, o manda in giro la voce e aspetta che le tornino informazioni di prima mano da persone che si son trovate bene nelle une e dall'altro; o apre le Pagine Gialle; o si rivolge agli ambulatori degli ospedali locali (per quanto riguarda l'alimentazione). Come sa, on line non possiamo fare di più. E' la regola.

Con viva cordialità.




Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Altre risposte di Alimentazione







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra