L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

09/10/2007 23:17:10

Consulenza su tonsillite

Gentile dottore, ad aprile di quest'anno, ho preso l'infezione batterica da streptococco beta emolitoco gruppo a. mai avuto infezioni prima d'ora e unica nel suo caso. la cura è iniziata con una prima somministrazione di antibiotici (velamox 1 g ogni 12 ore) per 8 gg. finita la cura, sfebbrata, ma notavo ancora le ghiandole del collo ingrossate, sono quindi tornata dal medico che dopo esami con tampone (eseguito solo la seconda volta) e quindi tas , ves, e pcr elevati, mi prescrive altra cura antibiotica che eseguo a fine aprile (cefodox ogni 12 ore). ripetuto il tampone, tutto negativo. da allora però non sto molto bene fisicamente. Ho iniziato ad avere mal di schiena anomalo , agli inizi di aprile, quindi con l'inizio della tonsillite, da non girarmi sul letto solo al mattino al risveglio (premetto che non ho mai sofferto di mal di schiena) poi tutto passa. poi ho iniziato ad avvertire dolori leggeri alle articolazioni mani, polsi. gli esami però continuano a dare pcr negativa e tas sempre elevata (picco di 600) ora sta scendendo dopo aver ripetuto ad inizio settembre altra cura antibiotica con augmentin, per soli 4 gg, in quanto sono comparsi diversi effetti collaterali, quindi sospeso e deciso di togliere tonsille a novembre prossimo venturo. Ora chiedo, è necessario eseguire l'intervento? ho avuto solo quel episodio di tonsillite, i sintomi che avverto sono dovuto all'infezione e quindi sono passeggeri? da 1 mese poi avverto il cuore battere in gola (visita cardiologica con eco e elettrocardiogramma tutto nella norma). E' il caso di ripetere il tampone faringeo? non so che fare e cosa pensare dei sintomi che sto avvertendo. grazie per l'atttenzione

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del13/10/2007

Pur valutando solo quanto da lei riferito, sembra che la proposta della tonsillectomia sia ragionevole, se si preferisce non eseguire una terapia antibiotica a lungo termine. Non credo che ripetere il tampone faringeo o qualsiasi altro esame possano apportare alcuna modifica all'opinione del collega che le ha proposto l'intervento.

Dott. Francesco Gedda
Medico Ospedaliero
Specialista in Otorinolaringoiatria
TORINO (TO)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra