Segno zodiacale: allergico

14 ottobre 2005

Segno zodiacale: allergico



Chi crede agli oroscopi è convinto che in base al segno zodiacale sia possibile determinare non solo pregi, difetti e segni particolari, ma anche lo stato di salute. È così chi nasce sotto il segno del capricorno avrà come punto debole le ossa e le articolazioni, mentre i gemelli saranno soggetti a problemi al sistema nervoso e all'apparato respiratorio. Ora, ma qui l'astrologia non c'entra, uno studio condotto presso il National University Hospital di Seul mette in relazione il mese di nascita con l'incidenza di allergia agli acari della polvere. Questi parassiti sono piccoli organismi presenti nelle nostre case, specialmente in materassi, coperte, cuscini, poltrone e, da queste sedi, si diffondono poi nell'ambiente circostante annidandosi preferibilmente dove c'è più polvere (pavimenti, tappeti, tendaggi, peluches, libri). L'allergia agli acari coinvolge principalmente le vie respiratorie causando asma e riniti.

Acari più presenti
Lo studio coreano ha coinvolto 2225 ragazzi asmatici tra i 10 e i 16 anni; tra questi, mediante prick test cutaneo, sono stati individuati 1642 soggetti allergici agli acari della polvere. Mentre 927 erano sensibilizzati anche nei confronti di altri allergeni, 715 erano allergici solo agli acari. I ricercatori hanno constatato che gli individui asmatici allergici solo agli acari erano nati principalmente nei mesi di agosto e settembre. Parallelamente, da alcuni studi è emerso che nell'area di Seul nello stesso periodo dell'anno si riscontrava la maggior presenza di acari. Questi risultati suggeriscono, quindi, che l'esposizione a elevate quantità di allergeni nei primi mesi di vita svolge un ruolo determinante nell'incidenza di ipersensibilità atopica nei confronti degli acari della polvere. La relazione tra mese di nascita e allergia non si è riscontrata invece tra coloro che erano allergici anche ad altri allergeni, quindi la precoce esposizione agli acari porta a una maggiore sensibilizzazione verso questi parassiti, ma anche a una minore possibilità di sviluppare altre ipersensibilità. Dalle nostre parti l'autunno e l'inverno rappresentano il periodo di massima concentrazione ambientale di acari, quindi è probabile che i nati in queste stagioni siano più soggetti a sviluppare ipersensibilità nei confronti di questi parassiti (anche se hanno segno e acendente diversi rispetto agli allergici coreani).

Ombretta Bandi

Fonte
Yoo Y et al. Birth month and sensitization to house dust mites in asthmatic children. Allergy. 2005 Oct;60(10):1327-30


Cerca nel sito


Cerca in


Farmaci  |  Esperto risponde  |


Schede patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
L'esperto risponde