Pillole del successo

13 febbraio 2004

Pillole del successo



Fino a qualche tempo fa chi soffriva di disfunzione erettile doveva affrontare una terapia poco piacevole a base di farmaci iniettati direttamente sul pene. L'efficacia era assicurata ma la poca praticità della via di assunzione rendeva il metodo poco piacevole, per lo meno nella fase preliminare. L'introduzione delle pillole, cioè della somministrazione orale, per il trattamento della disfunzione erettile è stata salutata con grande favore da chi soffre di tale disturbo: assumere una pastiglia prima di avere un rapporto sessuale può equivalere, quanto a onere, a prendere un'aspirina per il raffreddore. Ma a differenza dell'aspirina, il controllo medico sulla somministrazione di questi farmaci è assolutamente opportuno perché se da un lato risolvono il gravoso problema dall'altro non sono esenti da effetti collaterali e controindicazioni.

Un'azione molto mirata
Dalla seconda metà degli anni '90 a oggi sono stati lanciati sul mercato tre tipi di farmaci riconoscibili dal colore della pillola, la prima fu azzurra la seconda gialla e la più recente, nata a metà del 2003, arancione. Tre colori per distinguere tre principi attivi diversi che però agiscono nello stesso modo.
Dallo studio della fisiologia del meccanismo dell'erezione si è capito che c'è una piccola molecola, chiamata ossido nitrico, la cui presenza è essenziale; esso viene liberato, in seguito a stimoli eccitatori, dalle terminazioni nervose che raggiungono i corpi cavernosi presenti nella struttura del pene. Attraverso una catena di reazioni innescate dall'ossido nitrico si verifica il rilassamento della muscolatura liscia del corpo cavernoso e quindi l'attivazione dei processi di vasodilatazione che portano all'erezione del pene. In condizioni fisiologiche, un enzima chiamato fosfodiesterasi di tipo 5 (PDE5), agisce degradando una molecola presente nella catena del processo erettile. I tre principi attivi, sildenafil, tadalafil e vardenafil, inibiscono per l'appunto l'attività di questo enzima e permettono che l'erezione venga mantenuta più a lungo. Proprio per come è stato progettato il farmaco, è indispensabile che, affinché l'erezione avvenga, ci sia una stimolazione sessualmente eccitatoria, anche perché sarebbe poco opportuno che il farmaco facesse tutto da solo senza il controllo di chi lo assume.

Diverse durate per lo stesso effetto
Assodato che il meccanismo d'azione è unico, i tre principi farmacologici presentano alcune differenze che li rendono più adatti a gruppi diversi di pazienti.
Il sildenafil viene prescritto in tutti i casi di deficit erettivo, anche nelle forme psicogene in cui sia ancora presente una residua funzionalità vascolare dei corpi cavernosi. Non può essere invece prescritto a soggetti che hanno avuto di recente un infarto, che assumono farmaci nitro-derivati per curare l'angina o che soffrono di retinite pigmentosa. Il farmaco impiega 40-60 minuti prima di agire nei corpi cavernosi e la sua efficacia dura per circa 3-6 ore, ma la pillola deve essere assunta lontana dai pasti. Il dosaggio può essere personalizzato dal medico proprio per ridurre al minimo gli eventuali effetti collaterali tra i quali sono noti la cefalea, le vampate di calore, la sensazione di naso chiuso; più raramente si verifica una percezione dei colori alterata con un viraggio verso il blu.
A febbraio del 2003 è stata introdotta sul mercato la pillola gialla a base di tadalafil adatta anche nei casi di "ansia da prestazione" e nelle cosiddette forme miste in cui, cioè, coesistono fattori organici e fattori psicologici. La pillola può essere ingerita indipendentemente dai pasti perché l'efficacia del farmaco non è influenzata dalla presenza del cibo nello stomaco. Inoltre il principio attivo persiste fino a 36 ore lasciando il vantaggio di non dover programmare nel breve termine l'attività sessuale: prendendo il farmaco al mattino l'azione durerà fino alle ore notturne del giorno stesso. I dati clinici riportano cefalea e indolenzimento muscolare nella zona lombare come effetti collaterali ma di breve durata e moderata entità.
La terza e più recente opzione terapeutica oggi disponibile è il vardenafil, la pillola arancione che a parità di meccanismo d'azione offre una selettività maggiore. Agisce già a basse dosi con un'azione molto localizzata che esclude altri distretti corporei come i vasi, il cuore, la retina e la prostata. Questa peculiarità permette di ampliare la gamma di pazienti che può usufruire dei suoi benefici ai quali si può somministrare un dosaggio inferiore senza il rischio di ridurne l'efficacia.
Controindicazioni a parte, resta il fatto che poi, come per tutte le terapie, va valutata la risposta individuale, sotto il controllo medico, e disporre di soluzioni diverse è oggi un grande vantaggio.

Simona Zazzetta


Fonti
Andrologia.org



Cerca nel sito


Cerca in


Farmaci  |  Esperto risponde  |


Schede patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
L'esperto risponde