Tecniche strumentali

20 giugno 2008

Tecniche strumentali



Sono entrate nell'uso corrente anche in Italia alcune tecniche particolari che accoppiano le tecnologie a scopo terapeutico (curativo) alla forma fisica; con il risultato finale di un miglioramento complessivo dell'immagine 
La maggior parte di queste pratiche si effettuano presso centri di medicina estetica o anche, più di recente presso palestre ben attrezzate che offrono molti servizi. Si tratta di un ambito medicale più che medico propriamente, che tuttavia richiede una certa preparazione da parte dell'operatore accompagnata a un apparato strumentale all'avanguardia. Dal punto di vista del consumatore, ci sono da valutare almeno due aspetti, lasciando a parte quello più strettamente economico. Il primo punto è certo quello di trovare un trattamento che non sia dannoso ed il secondo è quell'altro di verificarne l'efficacia effettiva. Ecco una breve rassegna delle metodiche più diffuse e qualche suggerimento sulla loro efficacia, fermo restando che chi vi si avvicina, almeno per la prima volta, dovrà affidarsi al parere del proprio medico o anche al consiglio più specialistico di un medico di Medicina Estetica. Una branca della medicina, relativamente recente per certi aspetti, che si trova a fianco della più famosa Chirurgia Estetica e che pare prendere sempre più piede anche se rimane ancora abbastanza esclusa dai Servizi Sanitari Nazionali.

Elettrostimolazione
L'elettrostimolazione, tecnica basata su un impulso di corrente elettrica generato da un apparecchio (elettrostimolatore muscolare) si è recentemente molto diffusa, tanto che questi apparecchi che promettono la palestra in salotto, sono in vendita in rete, in molti negozi di elettrodomestici e persino nei reparti elettrici dei grandi centri commerciali. L'apparecchio agisce stimolando le placche motrici dei muscoli dall'esterno in quanto l'impulso viene inviato dall'apparecchio a una piccola placca che va appoggiata sulla cute nella zona che si desidera tonificare. In pratica si lavora sui muscoli rimanendo tranquillamente sdraiati o seduti. È l'applicazione estetica più richiesta, agisce tonificando, rassodando, migliorando la circolazione e senza fare fatica. Se c'è però, chi pensa che questo sia un buon modo per fare ginnastica, si ricordi che questa non è vera ginnastica dato che non coinvolge la respirazione, le articolazioni, il coordinamento motorio e neuro-muscolare. 
In medicina, specie per l'area ortopedica, ma non solo, questa tecnica è utile ed efficace per la decontrattura muscolare, cioè per contrastare le tensioni della muscolatura in caso di dolori muscolari alla schiena o di pesantezza alle gambe. Il contemporaneo miglioramento della circolazione ne amplifica gli effetti benefici.

Linfodrenaggio
Il linfodrenaggio manuale si può definire come un tipo particolare di massaggio che stimola la circolazione della linfa. Tramite questa tecnica si agisce sulle zone dove sono situate le ghiandole del sistema linfatico per facilitare il deflusso di liquido che si accumula nel corpo e che provoca sensazione di pesantezza e gonfiore. Deve essere eseguito da un terapista esperto, che sappia individuare le zone sulle quali intervenire, esercitare una corretta pressione e manipolare nella giusta direzione. Questa terapia stimolando la circolazione linfatica, contribuisce a ridurre gli edemi, e al miglioramento dell'ossigenazione dei tessuti. E' molto utilizzato e richiesto per il trattamento della cellulite.

Mesoterapia
La mesoterapia è una tecnica molto sfruttata in medicina estetica e si basa sull'introduzione (iniezione con aghi sottili e corti) di un principio attivo farmacologico, nel derma in corrispondenza di una zona precisa da trattare. L'introduzione per via intradermica porta alla formazione di pacchetti deposito che vengono liberati gradualmente, nella zona circostante. In questo modo si assicura una determinata concentrazione di principio attivo nella zona da trattare. Viene utilizzata sia per introdurre farmaci ad attività lipolitica (adiposità localizzata), sia per introdurre farmaci ad azione stimolante sulla circolazione. Anche in questo caso l'operatore deve essere un fisioterapista specializzato.

Qualche tecnica strumentale efficace, dunque, esiste. Tutte quante tendono ad evolversi con l'avvento di applicazioni bio-tecnologiche sempre più raffinate. Tuttavia qui non si tratta solo di abbronzarsi per avere un aspetto migliore, e bene quindi scegliere un centro specializzato che offra garanzie di esperienza e sicurezza e magari che sia certificato (esponga un attestato di garanzia rilasciato da una Istituzione Nazionale ben identificata).

Patrizia Maria Gatti


Fonti
La biomedicina

La medicina estetica in rete: 1 | 2


Approfondire
  • Linfodrenaggio e dintorni sulla rete italiana
  • Qualcosa sul sistema linfatico
  • Sole e altri trattamenti
  • Glossario di medicina estetica
  • Per la bellezza della donna
  • Per la bellezza dell'uomo

 



Cerca nel sito


Cerca in


Ricette  |  Farmaci  |  Esperto risponde  |
Cerca il farmaco
Potrebbe interessarti
L'esperto risponde