I mali non vengono mai soli

05 novembre 2004

I mali non vengono mai soli



Soffrire di emicrania potrebbe non essere un caso quando si soffre anche di endometriosi, perché secondo i ricercatori del Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia del San Martino di Genova esiste una correlazione tra questi due disturbi. E lo dicono sulla base delle osservazioni condotte in un studio epidemiologico, che ha rilevato nelle donne con endometriosi una maggiore prevalenza di mal di testa, a volte accompagnato dall'aura.
Le donne incluse nel campione (133) sono state selezionate tra quelle in età riproduttiva che si erano rivolte al centro per sottoporsi alla laparoscopia a causa di cisti ovariche, infertilità, tumori uterini benigni e dolore pelvico. Di queste, tutte le pazienti che avevano accusato almeno un episodio di mal di testa nel precedente anno sono state rinviate a un neurologo, esperto in cefalee, che mediante un esame clinico aveva potuto identificare e classificare il disturbo, secondo criteri standard.

Associazione dolorosa
Nel campione di donne con endometriosi circa un terzo soffriva di emicrania, nel 13% dei casi era preceduta dall'aura; una proporzione più alta rispetto all'altro gruppo in cui solo il 15% manifestava la sindrome dolorosa, e solo l'1,2% con l'aura. Ciò che colpiva era anche l'età di insorgenza del mal di testa, ben più precoce, 16 anni e mezzo, nelle donne con endometriosi rispetto ai quasi 22 anni delle altre. La condizione ginecologica tuttavia non influenzava la gravità degli attacchi. I ricercatori non sono stati in grado di dare delle motivazioni a queste evidenze epidemiologiche: si presume che siano implicati dei mediatori biochimici, come per esempio le prostaglandine, prodotte dall'endometriosi. Queste sostanze possono contribuire a causare il mal di testa: condizionano la regolazione della sintesi dell'ossido nitrico che a sua volta ha un ruolo nella patogenesi di entrambi i disturbi.

Curare l'uno e l'altra
I risultati ottenuti sollevano un'interessante questione che potenzialmente interessa molte donne, se si pensa che il 5% della popolazione femminile in età riproduttiva soffre di endometriosi, e il 15-19% soffre di mal di testa. Combinando i due dati, è possibile che due donne su 100 siano affette da entrambi i disturbi. Tuttavia molte donne che manifestano emicrania spesso non ricorrono a cure adeguate e non consultano specialisti o neurologi. Già nello studio il 27% delle pazienti con endometriosi e il 24% del controllo avevano avuto un consulto specialistico: una così bassa diagnosi certa di emicrania si traduce in un basso tasso di trattamenti adeguati al problema. I due disturbi, insieme, incidono negativamente in modo significativo e indipendente sulla qualità della vita delle donne, quando invece i sintomi dell'emicrania possono essere ridotti notevolmente grazie a una diagnosi e a una terapia tempestive. Tuttavia si tratta di donne che devono essere curate anche per l'endometriosi, con trattamenti ormonali, e se in conseguenza di questi si sviluppa l'emicrania bisogna prendere in considerazione farmaci alternativi. E nelle pazienti che vogliono una soluzione contraccettiva è bene valutare anticoncezionali iniettivi, anelli vaginali o farmaci a base di soli progestinici. 

Simona Zazzetta


Fonti
Ferrero S et al. Increased frequency of migraine among women with endometriosis. Hum Reprod. 2004 Oct 28



 



Cerca nel sito


Cerca in


Ricette  |  Farmaci  |  Esperto risponde  |
Schede patologie


Calcola i percentili di crescita
Dizionario medico


Potrebbe interessarti
L'esperto risponde