L'Epatite B va in tour

17 aprile 2009

L'Epatite B va in tour



E' silente ma non innocua, l'epatite B e, non dando sintomi specifici, può restare senza diagnosi per parecchio tempo: circa il 30% degli adulti con l'infezione non mostra sintomi particolari che invece si manifestano quando l'infezione cronicizza. "Quando l'organismo non riesce a eliminare il virus, l'infezione cronicizza e l'epatite diventa cronica. Si parla di epatite B cronica quando sono passati sei mesi dall'episodio acuto" afferma Nicola Caporaso, Presidente della Società Italiana di Gastroenterologia (SIGE). Per riportare alto il livello di attenzione e informare i cittadini sui rischi e sulle precauzioni per non contrarre il virus le Società Scientifiche SIGE, AISF (Associazione Italiana per lo Studio del Fegato) SIMG (Società Italiana di Medicina Generale) e SIMIT (Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali) promuovono la campagna itinerante "Epatite B: il tour". Nei camper, presenti in varie città italiane e attrezzati come uno studio medico, si alterneranno infettivologi, epatologi e gastroenterologi.

Riprendere la battaglia
Per contrastare l'infezione, molto è stato fatto agli inizi degli anni '90 con una campagna di vaccinazione per i neonati. Ma negli anni l'attenzione si è spostata sempre di più sulle problematiche legate all'HIV affievolendo quella sui rischi e sulle forme di contagio del virus dell'epatite B (HBV). Forse sottovalutando che, secondo gli esperti l'HBV, è ritenuto 100 volte più contagioso dell'HIV, può essere trasmesso attraverso rapporti sessuali non protetti, scambio o riutilizzo di aghi e siringhe, condivisione di oggetti personali come rasoi o spazzolini da denti, piercing o tatuaggi, esattamente come l'HIV. "Oggi, diversamente da molti anni fa, è lo stile di vita a mettere le persone a rischio di contrarre l'epatite B. Sono a rischio tutti quei comportamenti che espongono alla condivisione di liquidi biologici infettanti. E la categoria più esposta al contagio sono i conviventi del soggetto portatore dell'epatite B" dichiara Francesco Mazzotta, presidente della SIMIT. Inoltre, non va dimenticato il 20% dei casi di epatite cronica (di solito i casi non curati adeguatamente) in cui può esserci una progressione del danno epatico fino alla cirrosi e al cancro, fino ad arrivare a dover ricorrere al trapianto di fegato. Numeri non trascurabili se si pensa che in Italia si stima siano circa 700 mila i portatori di HBV e le fasce più colpite sono i soggetti con più di 30 anni che non hanno ricevuto la vaccinazione obbligatoria dei primi anni '90.

Un camper per fare prevenzione
La diagnosi precoce, ancora una volta consente di arrestare l'evoluzione del danno epatico: "Con i farmaci che abbiamo a disposizione possiamo arrestare l'evoluzione della malattia. Avere una diagnosi precoce è importante per impostare un programma terapeutico prima che il danno diventi irreversibile" aggiunge Caporaso. La campagna informativa servirà a dare ai cittadini, affetti dal virus o familiari o conviventi di persone infette, strumenti conoscitivi su esami di laboratorio, rischi e sintomi della patologia, in particolare sulle precauzioni da prendere per proteggere e proteggersi dal contagio, riassumibili in poche regole. Evitare la condivisione di effetti personali quali rasoi, spazzolini da denti, orecchini e lime per unghie. Assicurarsi che per fare tatuaggi o piercing e dal barbiere o dall'estetista vengano usati strumenti puliti o monouso. Usare il preservativo quando si hanno rapporti sessuali. Nel caso in cui si faccia uso di sostanze stupefacenti, non condividere mai aghi o siringhe. I camper sosteranno tre giorni in ciascuna delle 24 città previste nel tour si parte da Roma e Frosinone il 18 aprile e si prosegue poi con Viterbo, Latina, Brescia, Bergamo, Milano, Mantova, Palermo, Catania, Messina, Firenze, Pisa, Taranto, Lecce, Bari, Foggia, Vicenza, Padova, Torino, Alessandria, Caserta, Napoli, Avellino.

Simona Zazzetta

Fonti
Comunicato stampa: Epatite B: il tour" in 24 città italiane la prima campagna itinerante d'informazione sulla patologia. Roma, 15 aprile 2009





Cerca nel sito


Cerca in


Ricette  |  Farmaci  |  Esperto risponde  |
Schede patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico


Potrebbe interessarti
Fatica cronica? Confermato legame con l’intestino
Malattie infettive
19 maggio 2017
News
Fatica cronica? Confermato legame con l’intestino
Vaccini: vittime della loro stessa efficacia
Malattie infettive
15 maggio 2017
Focus
Vaccini: vittime della loro stessa efficacia
L'esperto risponde