Metodo Pilates, non una semplice ginnastica

18 febbraio 2004

Metodo Pilates, non una semplice ginnastica



Traumi fisici, posture sbagliate, ma anche la gravidanza e l'età avanzata sono alcune delle condizioni per le quali difficilmente si aprono le porte di una sala fitness intesa come aerobica, macchine e sollevamento pesi. Esercizi fatti sotto carico o con movimenti poco controllati possono causare traumi o peggiorare quelli che già ci sono e comunque non essere adatti a tutti, per quanto poi si possano fare programmi personalizzati.
Ma oggi, finita l'epoca del body-building feroce e dei muscoli a ogni costo, arrivano, anzi ritornano metodi antichi che richiamano i principi delle culture orientali in cui, più che la forza contano il controllo, l'equilibrio e l'armonia dei movimenti. Molti di questi metodi, come per esempio il metodo Pilates, se da una parte hanno la capacità di migliorare l'aspetto e le prestazioni fisiche, dall'altra hanno trovato ampio spazio di applicazione nella riabilitazione ortopedica e nella rieducazione della postura.

Concentrazione e controllo
La tecnica fu ideata negli anni '20 da un tedesco, Joseph Pilates che, nato con una salute cagionevole, si ingegnò per trovare un modo per migliorare il proprio fisico e superare la sua fragilità. Progettò e realizzò attrezzi originali durante la sua permanenza negli ospedali militari durante la prima guerra mondiale, modificando i letti dell'infermeria in modo che i feriti potessero esercitarsi. Attrezzi che, in versione moderna, vengono usati ancora oggi per eseguire gli esercizi con questo metodo.
Il lavoro proposto è di tipo muscolare, ma senza carico di pesi, finalizzato al recupero della coordinazione di tutte le regioni corporee e della postura corretta. Tutti gli esercizi vengono eseguiti con la supervisione di un istruttore che segue solo un piccolo gruppo di persone ma è importante che la persona che fa l'esercizio sia concentrata sia sul movimento e sull'articolazione interessata sia su tutto il resto del corpo. In questo modo si può avere un maggior controllo anche sulla posizione della testa, del collo, degli arti e anche delle dita delle mani e dei piedi, evitando quindi movimenti potenzialmente dannosi a favore di movimenti fluidi né troppo lenti né troppo rapidi. Durante ogni esercizio la respirazione deve seguire i movimenti che devono essere fluidi e senza scatti.
Nel metodo si attribuisce un'importanza cruciale al baricentro inteso come centro di equilibrio, che per l'uomo è collocato tra la parte finale del torace e il bacino. Infatti sono proprio i muscoli di questa zona, lombari e addominali che devono lavorare in sinergia, per assicurare una postura corretta.

Fitness e riabilitazione
A differenza delle altre attività fisiche svolte a livello amatoriale, il metodo Pilates prevede un apprendimento della tecnica e degli esercizi (circa 200) che migliora a ogni seduta: vale a dire che non si tratta di una ripetizione automatica di manovre ma l'esecuzione controllata di movimenti durante la quale è necessario essere concentrati su ciò che si sta facendo.
Per tutte queste caratteristiche il metodo Pilates può essere adottato per ritrovare la forma e la prestanza fisica: si ottengono notevoli risultati di tono muscolare, senza aumento di massa, e di fluidità dei movimenti; inoltre, rinforzando i muscoli della parte centrale del corpo, si riesce a prevenire il mal di schiena.
Vi ricorrono tra l'altro, atleti e ballerini per completare la preparazione atletica, donne in gravidanza per prepararsi al parto o subito dopo per ritrovare forma fisica. 
Al di là del mantenimento della forma c'è poi l'aspetto riabilitativo: molti atleti che hanno subito traumi seguono programmi che includono il metodo Pilates. Ma anche adolescenti che tendono ad assumere posture scorrette e chi già soffre di mal di schiena cronico per questo motivo, possono trarre giovamento da questo tipo di rieducazione senza rischiare di subire traumi o di peggiorare la situazione.

Simona Zazzetta


Fonti
Studio Pilates

 




Cerca notizie e approfondimenti in:

L'esperto risponde
Potrebbe interessarti
In giardino senza rischi: ecco il decalogo degli esperti
Scheletro e articolazioni
26 maggio 2017
News
In giardino senza rischi: ecco il decalogo degli esperti
Muffin alla banana con cioccolato e noci
Alimentazione
26 maggio 2017
Ricette
Muffin alla banana con cioccolato e noci
Gatto, intelligente come un cane
Mente e cervello
25 maggio 2017
News
Gatto, intelligente come un cane