Vista corta per i prematuri

22 giugno 2005

Vista corta per i prematuri



Nascere prematuramente, tra le altre cose, crea nel tempo problemi alla vista. Niente di grave, però, intorno ai dieci anni di età potrebbero mostrarsi deficit nell'acutezza visiva, che hanno destato l'interesse di un gruppo di ricercatori svedesi del Uppsala University Hospital.

Retine immature
Tra il 1988 e il 1990 sono stati selezionati bambini di dieci anni, circa 200 nati prematuramente e altrettanti nati da gravidanze portate a termine regolarmente. Gli autori hanno valutato gli eventuali effetti della nascita pretermine e della retinopatia che ne consegue sull'acutezza della vista. Inoltre sono stati verificati gli effetti della crioterapia, quale trattamento standard di questo tipo di retinopatia. La malattia è legata al fatto che nel neonato pretermine la vascolarizzazione della retina non è ancora completamente sviluppata e spesso, nel corso delle prime settimane di vita, questi vasi retinici possono maturare in modo anomalo determinando prima la comparsa di una cresta fibro-vascolare a livello della retina periferica e quindi, nei casi più gravi, un'ulteriore progressione del processo con comparsa di emorragie ed evoluzione finale verso un distacco di retina, con conseguente cecità irreversibile del bambino.

Problemi di messa a fuoco
In effetti, anche se circa 130 dei pretermine del campione non presentavano alla nascita questo tipo di disturbo, i restanti soffrivano di una forma da moderata a grave; erano 25 quelli che erano stati curati con la crioterapia.I prematuri avevano una ridotta acutezza visiva, vicina e a distanza, rispetto ai nati a termine, anche quando si escludevano i casi di retinopatia e disturbi neurologici. Il rischio di ridotta acutezza aumentava quando si era intervenuti con la crioterapia. Le valutazioni, condotte secondo i criteri dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, indicano che il 2% dei nati pretermine presenta difetti visivi e il 5,3% un'acutezza visiva sotto i 20/60 in ciascun occhio. Tutto sommato, la funzionalità visiva nel gruppo dei pretermine era buona, ma la probabilità di vedere meno bene degli altri bambini sussiste, peggiorata dal trattamento dell'eventuale retinopatia dovuta proprio alla nascita prematura.

Simona Zazzetta

Fonti
Larsson EK et al A population-based study on the visual outcome in 10-year-old preterm and full-term children. Arch Ophthalmol. 2005 Jun;123(6):825-32



Cerca nel sito


Cerca in


Ricette  |  Farmaci  |  Esperto risponde  |
Schede patologie


Cerca il farmaco
Potrebbe interessarti
L'esperto risponde