Dare aria al timpano?

20 giugno 2008

Dare aria al timpano?



Tra gli interventi eseguibili in regime di day surgery, in pratica tutti quelli che non richiedano più di 12 o al massimo 24 ore di degenza, quelli all'orecchio sono molto frequentii in particolare nel periodo neonatale. La miringotomia, perforazione terapeutica della membrana timpanica, attuata per far uscire il muco nell'otite media essudativa, è uno di questi. Ma è sempre necessario l'intervento chirurgico? La risposta non è univoca. Quello che è certo è che nella maggior parte dei casi l'otite si risolve spontaneamente o con le terapie mediche prescritte. Esistono però casi nei quali la situazione è degenerata al punto da rendere indispensabile l'intervento. Ma che cos'è l'otite media essudativa?

Otite media essudativa
Si tratta di una vera e propria infezione batterica dell'orecchio medio, a volte esito della sovrainfezione di un versamento timpanico ma anche di una infezione acuta delle adenoidi. È una patologia molto più comune nell'infanzia, anche se la precoce copertura antibiotica, a volte eccessiva per la verità, da parte dei pediatri ha ridotto l'occorrenza di questi episodi infettivi. Permangono però i casi di otite catarrale cronica, a causa della persistenza di un versamento catarrale all'interno della cassa del timpano, nonostante la risoluzione dell'infezione e quindi del dolore. Il sintomo dominante è l'intenso mal d'orecchi spesso accompagnato da febbre e da rinite. Nei bambini più piccoli è tipico portare la mano all'orecchio. Il dolore poi aumenta ulteriormente ed è osservabile una protrusione della membrana verso l'esterno a causa del pus che si accumula progressivamente nella cassa del timpano. La presenza del versamento è causa di sordità di tipo trasmissivo. Un deficit uditivo che secondo molti studi può alterare lo sviluppo del linguaggio. In questa situazione diagnosi precoce e trattamento di queste sordità potrebbero essere di beneficio, anche se non vi sono studi controllati che confrontino i risultati a lungo termine di persone con deficit uditivo sottoposte o non sottoposte a screening. Il problema è che circa il 5% dei bambini con otite cronica, che non guarisce spontaneamente o grazie ai farmaci, corre il rischio di patologie più gravi, quali la fibrosi dell'orecchio medio. In queste situazioni diventa di vitale importanza l'intervento di miringotomia.

Come si svolge l'intervento
Si tratta di una incisione della membrana del timpano, seguita dall'aspirazione delle secrezioni e dall'apposizione di un drenaggio transtimpanico, una piccola valvola di materiale plastico (un tubicino) che mantiene aperta la perforazione, consentendo la ventilazione dall'esterno. La procedura è della durata di 5-10 minuti appena ed è un intervento reversibile al bisogno. Nei bambini è indispensabile l'anestesia generale seguita da un breve ricovero diurno, mentre negli adulti viene eseguita a livello ambulatoriale. Il drenaggio viene poi espulso spontaneamente nel giro di 4-8 mesi mentre la presenza della piccola perforazione non comporta alcun problema funzionale, anzi permette grazie all'aspirazione delle secrezioni di ripristinare l'udito. Unica precauzione post-intervento evitare bagni in mare o in piscina. Gli studi, peraltro, non sono stati in grado di confermare in modo univoco che l'intervento garantisca un miglioramento a lungo termine dell'udito e della capacità verbale tale da far passare in secondo piano le complicanze, quali l'ispessimento della membrana timpanica o la fuoriuscita di pus dall'orecchio, che riguardano la metà dei piccoli pazienti. Si può concludere che non esistendo una linea di condotta valida in tutti i casi si deve decidere caso per caso.

Marco Malagutti

Approfondimenti

  • Centro di otorinolaringoiatria
  • Otologia.it


Fonti
Paradise JL, et al. Otitis media and tympanostomy tube insertion during the first three years of life: developmental outcomes at the age of four years. Pediatrics August 2003;112:265-77.

Jung TTK et al. Otolaryngologic approach to the diagnosis and management of otitis media. Otolaryngol Clin North Am 1991;24:931-945.

Paradise JL. Otitis media during early life: how hazardous to development? A critical review of the evidence. Pediatrics 1981;68:869-873.

Callahan CW et al. Otitis media and language development. Am Fam Physician 1988;37:186-190.



 



Cerca nel sito


Cerca in


Farmaci  |  Esperto risponde  |


Schede patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Potrebbe interessarti
Aria condizionata: porta sollievo, ma va usata con giudizio
Orecchie naso e gola
03 luglio 2017
Interviste
Aria condizionata: porta sollievo, ma va usata con giudizio
Cotton fioc: non puliscono e possono danneggiare le orecchie
Orecchie naso e gola
31 maggio 2017
News
Cotton fioc: non puliscono e possono danneggiare le orecchie
L'esperto risponde