Vita più lunga se si lavora di più

28 ottobre 2005

Vita più lunga se si lavora di più



La pensione viene vista da quasi tutti i lavoratori come la possibilità di potersi finalmente godere la vita, dando spazio a hobby, sport, amici e famiglia che magari, a causa di impegni lavorativi e vita frenetica, si è finito per trascurare. È naturale, quindi, che si cerchi di andare in pensione il prima possibile per potersi finalmente dedicare a sé stessi. Purtroppo, però, non sempre una pensione precoce corrisponde a un futuro roseo. Infatti, secondo uno studio pubblicato sul British Medical Journal, il tasso di mortalità di chi si ritira dal lavoro a 55 anni è quasi doppio rispetto a chi aspetta i 65 anni per godersi il meritato riposo.

Meglio aspettare
I ricercatori hanno confrontato i dati relativi a 3500 impiegati di un'industria petrolchimica americana, alcuni andati in pensione a 55 anni, altri a 60 e altri ancora a 65. È così emerso che, mentre il tasso di mortalità era molto più alto per chi andava in pensione prima, non c'erano significative differenze tra chi si ritirava dal lavoro a 60 anni e chi aspettava i 65. Secondo i ricercatori, potrebbe essere stata proprio una salute malferma a spingere una parte dei lavoratori ad anticipare i tempi della pensione, mentre chi è in forma continua a lavorare per più tempo. Di conseguenza sarebbe vero piuttosto che chi sta meglio lavora più a lungo e non il contrario. In questo modo potrebbe essere in parte spiegato il fenomeno legato alla maggiore aspettativa di vita dei pensionati sessantacinquenni. Per eliminare questa spiegazione, nei tre gruppi studiati, non sono stati presi in considerazione i primi 10 anni dopo il pensionamento di chi si era ritirato dal lavoro a 55 anni e i primi 5 anni di riposo di chi aveva lasciato l'impiego a 60 anni, uguagliando così le condizioni di confronto. In questo modo era come se virtualmente l'età della pensione fosse per tutti 65 anni. Anche così i risultati hanno comunque smentito le convinzioni che vogliono il pensionamento precoce associato a un'aspettativa di vita maggiore. Infatti, le probabilità di sopravvivenza di coloro che aspettano i 65 anni per andare in pensione risultano doppie, a prescindere dal sesso e dalle condizioni socio-economiche, rispetto a chi la anticipa a 55.

Ombretta Bandi

Fonti
Tsai SP et al. Age at retirement and long term survival of an industrial population: prospective cohort study. BMJ. 2005 Oct 21



Cerca nel sito


Cerca in


Ricette  |  Farmaci  |  Esperto risponde  |
Cerca il farmaco
Potrebbe interessarti
L'esperto risponde