Viaggiare sicuri

02 agosto 2007

Viaggiare sicuri



Italiani in viaggio, un popolo di imprudenti. Questa è la convinzione che ha spinto Walter Pasini, direttore del Centro collaboratore dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per la medicina del turismo, a redigere una mappa delle malattie che è possibile contrarre visitando il mondo senza precauzioni. Si tratta del volume "Viaggi e salute nei 5 continenti 2007". Un manuale che fornisce informazioni aggiornate e sintetiche per ciascun Paese sui rischi sanitari, sulle certificazioni richieste e sulla profilassi da seguire prima di fare le valigie. Sono numerose le epidemie di malattie vecchie e nuove che colpiscono diversi paesi e regioni geografiche - basti pensare a poliomielite, dengue, chigungunya, meningite meningococcica, febbre della Valle del Rift, febbre del Nilo occidentale, tanto per citare alcune delle più diffuse - una minaccia per i viaggiatori di tutto il mondo. Il lavoro è stato presentato lo scorso 2 aprile in una conferenza stampa a Roma, presso il Ministero degli esteri alla quale ha preso parte il viceministro degli Esteri Franco Danieli.

Prevenire per viaggiare
Oltre alle norme di profilassi contiene, per ogni paese, anche le informazioni che riguardano la sicurezza personale ricavate dal Ministero degli Esteri, che da molti anni dedica grande attenzione a questo problema. "Un libro che, con grande puntualità, da consigli paese per paese sulla prevenzione dei rischi e delle malattie - ha detto Danieli - uno strumento di lavoro soprattutto per i medici di medicina generale ma utile anche per i singoli viaggiatori perché di facile consultazione".
Molte malattie, anche a carattere epidemico, sono trasmesse da zanzare per le quali non esiste alcuna profilassi se non l'uso di prodotti repellenti per gli insetti e altri metodi volti ad evitare la loro puntura. Un'epidemia di dengue anche nella forma emorragica ha colpito vari paesi caraibici e del Sud America. Nei mesi passati l'India e molte isole dell'Oceano indiano sono state colpite da chicungunya, altra infezione trasmessa da zanzare. Nelle scorse settimane il Kenya, paese molto frequentato dai turisti italiani, è stato teatro di un'epidemia di febbre della valle del Rift, una zoonosi che può causare una severa malattia sia negli animali che nell'uomo, veicolata anch'essa da zanzare. Tra questo gruppo di malattie, la malaria rimane sempre la minaccia principale per il viaggiatore in considerazione della sua presenza in oltre 100 paesi, della crescente resistenza del P. falciparum agli antimalarici e alla difficoltà cui può andare incontro il viaggiatore nel seguire scrupolosamente gli schemi profilattici raccomandati.

Anche il sesso fa la sua parte
''In alcuni Paesi dell'Africa - ricorda Pasini - l'incidenza dell'Aids può arrivare al 20-25%. In questi casi la mancanza di precauzioni è davvero pericolosa''. E non è l'Hiv l'unico pericolo. Tra le malattie a trasmissione sessuale frequenti in molti Paesi ci sono le epatiti, la sifilide, la gonorrea, le infezioni da papillomavirus. ''Conoscere la reale situazione sanitaria del Paese dove si è diretti - conclude Pasini- è la prima arma per tutelare la propria salute''. Gli intervenuti hanno anche ricordato che per consentire alla Farnesina di seguire gli spostamenti e garantire la sicurezza degli italiani all'estero è stato predisposto il sito www.dovesiamonelmondo.it. Si tratta di servizio del Ministero degli Affari Esteri che - si legge sul sito - consente agli italiani che si recano temporaneamente all'estero di segnalare - su base volontaria - i dati personali, al fine di permettere all'Unità di Crisi, nell'eventualità che si verifichino situazioni di grave emergenza, di pianificare con maggiore rapidità e precisione interventi di soccorso. In tali circostanze di particolare gravità è evidente l'importanza di essere rintracciati con la massima consentita tempestività e - se necessario - soccorsi.

Gianluca Casponi

Fonte
Conferenza stampa di presentazione del volume ''Viaggi e salute nei 5 continenti 2007", Roma 2 aprile 2007





Potrebbe interessarti
Torta tutta mele con farina di mais
Alimentazione
17 novembre 2017
Le ricette della salute
Torta tutta mele con farina di mais
Telelavoro: pregi e difetti
Mente e cervello
15 novembre 2017
News
Telelavoro: pregi e difetti
L'esperto risponde