Quando il solvente dà assuefazione

20 giugno 2008
Focus

Quando il solvente dà assuefazione



Lo spiccato interesse degli studenti delle scuole elementari per l'argomento, ha spinto i ricercatori del Laboratorio Nazionale di Brookhaven a indagare sugli effetti dell'inalazione di sostanze chimiche volatili, usate come droghe cosiddette inalanti. Il fenomeno, che in slang si chiama "huffing", consiste nell'inalazione di prodotti contenenti solventi, come vernici, colle e altri prodotti di uso domestico; l'effetto stupefacente è dato alcuni composti chimici tra cui il toluene, ampiamente usato a livello industriale.

Come agisce il toluene
I ricercatori sono stati in grado di produrre immagini che evidenziavano la localizzazione del toluene nel cervello e nell'organismo di cavie da laboratorio; la molecola è stata marcata, dai chimici dell'equipe, sostituendo un atomo di carbonio con un isotopo radioattivo, il C-11. Una volta iniettata la sostanza (e non fatta inalare, per controllarne meglio il dosaggio), una camera tomografica a emissione di positroni, che registra i segnali radioattivi, ha permesso di misurare il livello di radioisotopi in tutte le aree cerebrali e corporee.
I risultati hanno sorpreso gli stessi ricercatori: il toluene agisce nelle zone del cervello in cui risiedono i centri corrispondenti alle sensazioni di piacere e di appagamento, proprio dove agiscono altre droghe come la cocaina; cade quindi la teoria finora accreditata di aspecificità dei solventi secondo la quale gli inalanti si distribuivano omogeneamente. Successivamente il toluene diffonde nel resto del cervello e viene poi eliminato dall'organismo attraverso i reni.

La droga dei poveri
Secondo i ricercatori, l'affinità per le aree cerebrali associate alle sensazioni di piacere e appagamento, come pure la rapida ricaptazione e evacuazione, e quindi la breve durata dell'effetto stupefacente spiegherebbero l'abuso di tali sostanze. Inoltre la specificità per le stesse aree bersaglio di droghe che danno dipendenza giustifica l'assuefazione nonché i disturbi sistemici a cui vanno incontro gli abituali consumatori: i cambiamenti che si verificano nelle zone colpite interrompono i normali processi di apprendimento e memoria più velocemente di altre droghe.
La tecnica di marcatura e monitoraggio sperimentata nella ricerca apre prospettive interessanti nell'identificazione degli effetti di un vasta gamma di solventi comunemente presenti nei prodotti per la pulizia, fino alla lacca per capelli; ragion per cui nessuno può ritenersi indenne da queste sostanze.

Simona Zazzetta


Fonti
Eurekalert 15 aprile 2002

Gli inalanti e altre droghe

Tossicologia delle sostanze volatili




Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Cerca il farmaco
Dizionario medico




Ultimi articoli
Lo stress fa ingrassare. Cinque regole sane da adottare
Alimentazione
22 febbraio 2018
Notizie
Lo stress fa ingrassare. Cinque regole sane da adottare
Cuore e montagna, relazione pericolosa
Cuore circolazione e malattie del sangue
22 febbraio 2018
Notizie
Cuore e montagna, relazione pericolosa
Alzheimer, alla ricerca della terapia
Mente e cervello
21 febbraio 2018
Notizie
Alzheimer, alla ricerca della terapia
L'esperto risponde