Il vero tesoro dell'alveare

05 maggio 2017
Nutrizione, Arkopharma

Il vero tesoro dell'alveare





Boom di richieste di miele oltreoceano, anche se il vero tesoro rimane protetto.
Ma è davvero il migliore?
Un esperto svela dove si nasconde il vero tesoro nell'alveare e come consumarlo in piena sicurezza

Preziosissimo da sempre e ora anche ricercatissimo, soprattutto dai VIP.
La notizia risale a qualche giorno fa e arriva dalla Nuova Zelanda, che vanta il miele particolarmente rinomato, specie quello che deriva dall'albero di Manuka, lodato per le sue proprietà antibatteriche e il sapore.
Nell'ultimo anno le esportazioni sono cresciute del 35%, facendo triplicare i prezzi dal 2012 a oggi (1kg di miele vale circa 100 dollari e 1 alveare ne vale 1.400).
Impazza il boom del miele, ma quanti sanno qual è e cosa contiene il vero scrigno delle api?
Ciascun alveare ospita una comunità di api domestiche composta da 1 ape regina, circa 50 mila api operaie, circa 1000 fuchi (maschi).
L'ape regina non nasce, viene creata e la chiave che svela il segreto per ottenere la sua creazione si chiama pappa reale.
È dunque la pappa reale il vero nettare.
Considerata uno dei più completi alimenti naturali e ricca di proteine ad altissimo valore biologico, la pappa reale vanta anche la presenza significativa di aminoacidi essenziali.
"Quando mi chiedono di sostenere le proprietà terapeutiche della pappa reale, mi basta spiegare che si tratta dell'alimento che trasforma una larva destinata a diventare un'ape operaia in ape regina.
Che vivrà fino a 5 anni, invece di 45 giorni, che in 5 giorni aumenterà il suo peso di 1250 volte, che le consentirà di deporre fino a 2000 uova al giorno, pari a 2,5 il peso del suo corpo - precisa Patrick Tardieu, Direttore Scientifico di Arkopharma, azienda leader nel mercato della fitoterapia - Sono molteplici i benefici descritti e sostenuti dalle evidenze scientifiche sulla pappa reale".
Ma in che modo l'aggettivo "reale" esprime i vantaggi che questo elisir contiene?
E soprattutto come posso distinguerne la qualità per ottimizzarne l'utilizzo?
"Indubbi i vantaggi che derivano da una corretta assunzione di pappa reale, ma attenzione alla tracciabilità della stessa - continua Tardieu - Per quanti non hanno la fortuna di poterla reperire fresca (con le dovute verifiche presso l'apicultore), esistono in commercio preparazioni bevibili che offrono un valido supporto.
Non tutti sanno che il livello di qualità garantisce l'assenza di pesticidi e antibiotici e la completa tracciabilità."
L'azienda leader francese ed europea che importa la maggior quantità di pappa reale di alta qualità al mondo è Arkopharma che vanta 25 tonnellate all'anno.
È proprio attraverso i 35 anni di esperienza dei laboratori presenti in oltre 50 paesi e all'impegno dei ricercatori con 50 prodotti in sviluppo ogni anno che l'azienda è in grado di offrire prodotti di alta qualità, combinando natura, scienza, creatività e perfetta sicurezza nel rispetto dell'ambiente. Avere a disposizione un prodotto di qualità premium di pappa reale (1 fiala da 1000mg/al giorno di Arkoroyal) significa essere certi di un corretto e bilanciato fabbisogno.
Si tratta del primo marchio di apicoltura responsabile controllata da organismi indipendenti riconoscibili in termini di qualità (per via della tracciabilità superiore), nel rispetto della sostenibilità verso gli apicoltori e preservando gli ecosistemi intorno agli alveari.
Poche le avvertenze, ma molto precise: meglio se assunta a digiuno per aumentarne l'assorbimento, meglio se sublinguale per un effetto tonico immediato, meglio se costante nel tempo, considerata anche l'assenza di controindicazioni, conservanti e ingredienti chimici.
Il boom del miele spopola, anche se il segreto contenuto nella pappa reale è ben conservato e custodito per quanti vogliono mantenersi in forma e forza.



I prodotti di Nutrizione (29)


Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO


Patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
Alimentazione
17 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
Con la rucola, dai un calcio all’osteoporosi
Alimentazione
16 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Con la rucola, dai un calcio all’osteoporosi
Bambini a scuola di alimentazione per contrastare l'obesità e il sovrappeso
Alimentazione
15 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Bambini a scuola di alimentazione per contrastare l'obesità e il sovrappeso
L'esperto risponde