ARSENICISMO

04 marzo 2016
Lettera A

ARSENICISMO



Definizione di ARSENICISMO


Intossicazione acuta o cronica da arsenico, i cui sali organici o inorganici sono utilizzati come insetticidi, anticriptogamici, antiparassitari, nell'industria dei coloranti, del vetro, della carta dipinta e della ceramica. In caso di intossicazione acuta, dopo una latenza di alcune ore dall'ingestione, si ha la comparsa di un quadro di gastroenterite acuta, eritema, tachicardia, ipotensione, oligoanuria, convulsioni e coma; se il malato sopravvive, insorge ittero da citolisi epatica e polinevrite. Nell'intossicazione cronica, più frequente da inalazione di polvere di arsenico, si ha polinevrite sensitivo-motorio, che inizia alle estremità, anosmia, nevrite ottica, disturbi psichici, talora sindrome di Korsakoff (v.), dermatite papulo-vescicolare, eritrodermia, alopecia, diarrea, cirrosi epatica, anemia, leucopenia, acrocianosi, insufficienza cardiaca.



Lettera A:
Vedi i termini con la Lettera A (1227)


Cerca nel sito


Cerca in


Farmaci  |  Esperto risponde  |


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Camminare, il segreto per una vita più lunga e in salute
Apparato respiratorio
22 novembre 2017
News
Camminare, il segreto per una vita più lunga e in salute
Il sesso non mette a rischio il cuore
Cuore circolazione e malattie del sangue
20 novembre 2017
News
Il sesso non mette a rischio il cuore
L'esperto risponde