03/05/15  - Aborto di 16 settimane - Salute femminile

03 maggio 2015

Aborto di 16 settimane




Domanda del 03 maggio 2015

Domanda


Salve, sono una donna di 41 anni e nella 16ma settimana di gravidanza ho scoperto che il bimbo che aspettavo era già morto da un paio di settimane, in ospedale hanno provveduto a farmi espellere il bimbo e la placenta con un parto normale e sono stata dimessa con 5 gg di Methergin ed un antibiotico con copertura gastrica forse a causa dei dolori gastrointestinali intervenutimi durante la stimolazione al parto per gli ovuli applicatimi. Dopo 8 giorni sono tornata a controllo e risultava un endometrio troppo spesso per cui sono stata sottoposta a revisione uterina e dimessa con 5 gg di Methergin e dicendomi che le poche perdite che avevo allora sarebbero andate così per qualche giorno per poi sparire completamente.
Dopo tre giorni dalle dimissioni ricominciano i dolori più forti all'utero, dopo 5 riprendo a sanguinare maggiormente e in ospedale mi dicono che si tratterà di qualche grumo di sangue residuo ma i malesseri continuano per cui chiedo consiglio al consultorio famigliare dove mi seguono e l'ostetrica mi dice che se entro 10 giorni massimo non termina tutto devo rifare un controllo ecografico, per cui al decimo giorno prenoto e riesco ad essere visitata a 15 giorni dalla revisione quando come sintomi ho poche macchie marroni maleodoranti e i soliti dolori all'utero, l'esito è che c'è un piccolo residuo e la ginecologa mi da un altro antibiotico da prendere per 3 gg e delle lavande vaginali. L'antibiotico mi ha procurato parecchi effetti collaterali: dolori addominali, rasch cutaneo, bruciori ad urinare e prurito vaginale tipo candidosi e una ulteriore intensificazione dei dolori all'utero. La biopsia della placenta e del cordone ombelicale mettevano in evidenza uno stato di infiammazione di entrambi, mentre la biopsia della revisione parlava di materiale simil-deciduale stromale con numerose necrosi emorragiche. Da ieri ho una febbricola che va e viene e i dolori all'utero crampiformi hanno assunto una intensità ancora maggiore, cosa potrei fare? Grazie mille
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Salute femminile



Potrebbe interessarti
Gambe sane a prova di solleone
Salute femminile
06 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
Gambe sane a prova di solleone
La forza della bellezza contro il cancro
Salute femminile
05 luglio 2018
Notizie e aggiornamenti
La forza della bellezza contro il cancro
Amenorrea
Salute femminile
25 giugno 2018
Patologie
Amenorrea