04/09/04  - Afte del cavo orale - Stomaco e intestino

04 settembre 2004

Afte del cavo orale





Domanda del 04 settembre 2004

Domanda: Afte del cavo orale


Domanda di Stomaco e intestino, inviata in data 04 settembre 2004.

Ho 21 anni, da circa un anno soffro di afte ricorrenti e molto dolorose alla cavità orale, ho fatto ricorso a tantissime terapie, sciacqui con cortisone, colluttori di antinfiammatori vari, fermenti lattici, stimolanti iimmunitari, antimicotici, aloe, ecc., senza alcun risultato. Le afte compaiono sia quando sono stressato che quando sono tranquillo, e vanno via solo quando decidono loro (in genere dopo una settimana). Poichè suono il flauto, per me sono fastidiosissime.
Risposta del 07 settembre 2004

Risposta di ANTONIO IANNETTI


Il fatto di essere un suonatore di flauto potrebbe aggravare il problema per una sorta di stimolo meccanico. Approfondisca la presenza o meno di un'infezione gastrica da Helicobacter Pylori, magari con il test del respiro; escluda una patologia infiammatoria del colon, eseguendo uno studio radiologico dell'ultima ansa del tenue. Se tutto ciò è nella norma, l'unico rimedio che posso consigliarle è l'assunzione regolare di vitamine del gruppo B e la massima accortezza nel mantenere "umido" il cavo orale: eviti il fumo e beva spesso.

Prof. Antonio Iannetti
Universitario
ROMA (RM)



Il profilo di ANTONIO IANNETTI
Risposta del 08 settembre 2004

Risposta di MASSIMO VINCENZI


le Afte ricorrenti possono essere un sintomo di malattia celiaca per cui effettui un prelievo di sangue per la ricerca degli anticorpi anti endomisio o anti transglutaminasi tissutale IgA

Dott. Massimo Vincenzi
Casa di cura privata
Specialista attività privata



Il profilo di MASSIMO VINCENZI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Stomaco e intestino



Potrebbe interessarti