06/08/04  - Alfafetoproteina - Salute femminile

06 agosto 2004

Alfafetoproteina





Domanda del 06 agosto 2004

Domanda: Alfafetoproteina


Domanda di Salute femminile, inviata in data 06 agosto 2004.

Premesso che abbiamo una bimba che fa 4 anni a novembre, mia moglie (30 anni) è in stato interessante. In data 25/06/2004 abbiamo fatto la TRASLUCENZA NUCALE e a tale data è stato stimato un tempo di 11sett.e 4gg. Gli indici di rischio di tale esame sono risultati ottimali escludendo quindi problemi sul feto. In data 22/07/2004 mia moglie ha fatto l’esame del sangue per l’Alfafetoproteina che ha dato un valore di 15. Abbiamo rifatto lo stesso esame in data 29/07/2004 e il valore era pari a 18. Al che il nostro ginecologo ci ha consigliato di fare l’AMNIOCENTESI in quando un valore basso dell’Alfafetoproteina può essere sinonimo di trisonomie anche se a detta sua l’ottimo risultato della traslucenza nucale ci “dovrebbe” far stare “abbastanza” tranquilli. In data 04/08/2004 abbiamo fatto quindi l’AMNIOCENTESI e ho consegnato un campione all’Ospedale di Lucca per il controllo dell’Alfafetoproteina nel liquido amniotico e uno all’Ospedale di Pisa (Laboratorio di Citocinetica) per l’esame vero e proprio. Premesso questo le chiedo: - è vero che l’esame dell’Alfafetoproteina del sangue non è attendibile? - ritiene il valore pari a 15 (e successivamente 18) basso o meglio preoccupante? - quale dovrebbe essere il valore dell’esame dell’Alfafetoproteina nel liquido amniotico? Scusi le mie curiosità ma avrà capito che stiamo passando giorni di pensieri e ansie ……… sperando poi inutili! Grazie in anticipo della sua disponibilità Saluti Massimo Lucca
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Salute femminile



Potrebbe interessarti