02/07/02  - Anestetici locali - Malattie infettive

02 luglio 2002

Anestetici locali




Domanda del 02 luglio 2002

Domanda


In occasione di anestesie locali (una volta a livello ginecologico e una volta nei turbinati) ho avuto una reazione piuttosto intensa caratterizzata da tachicardia, ronzio alle orecchie, vertigini e forte tremore. In seguito avendo avuto necessità di piccoli interventi a livello cutaneo (asportazione di un neo e di un lipoma) ho ripetuto l'anestesia locale senza particolari problemi. Tranquillizata da questi fatti ho effettuato una successiva anestesia locale per motivi odontoiatrici manifestando nuovamente, anche se in forma lieve i sintomi che ho descritto. Dovendo affrontare cure dentistiche più impegantive come dovrò regoalrmi e quali rischi eventualmente corro? Grazie. Vittoria Colombo
Risposta del 07 luglio 2002

Risposta di PROVVIDENZA FODALE


Prima dell'intervento deve avvisare i medici dei problemi avuti nei precedenti episodi, ed effettuare eventualmente le prove di sensibilita' alle specifiche sostanze che si prevede debbano essere usate (ad es., i test di sensibilita' cutanea).

Dott. PROVVIDENZA FODALE
Specialista convenzionato
Specialista attività privata



Il profilo di PROVVIDENZA FODALE
Per rispondere alla domanda clicca qui

Sei un medico? Clicca qui e scopri come aderire al servizio.


Domande e risposte di Malattie infettive



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     


Schede patologia


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Influenza 2017: riflettori puntati sulla vaccinazione
Malattie infettive
27 novembre 2017
Notizie
Influenza 2017: riflettori puntati sulla vaccinazione
Vaccinazioni obbligatorie: facciamo chiarezza
Malattie infettive
04 settembre 2017
Notizie
Vaccinazioni obbligatorie: facciamo chiarezza