03/11/04  - Ansia e depressione - Mente e cervello

03 novembre 2004

Ansia e depressione




Domanda del 03 novembre 2004

Domanda


Buongiorno, ho 39 anni, sono circa tre anni che mi sto curando con xanax gocce e xoloft (1/2 compressa il mattino); circa un mese fa dopo aver sospeso con zoloft lo psichiatra dove sono in cura mi ha sostituito lo zoloft con entact 10 mg, purtroppo durante la mattinata mi capitava spesso di avere tanta confusione in testa ed è per questo che lo psichiatra mi ha fatto sospendere per 5 giorni entact poi avrei dovuto riprendere con zoloft. Dalla sospenzione di entact ho grande nausea, voglia di piangere, non ho voglia di fare niente, senso di vomito; il mio medico curante mi ha dato levopraid per alcuni giorni: la mia domanda è questa: per quanto tempo ancora dovrò stare così male? Un giorno soffri di una cosa, l'altro di un'altra cosa: arriverà anche per il me il giorno del benessere? Lo spero perché a volte pensi che vivere con questi malesseri sia davvero difficile. Spero che mi possiate rassicurare, un saluto e buona giornata.
Risposta del 11 novembre 2004

Risposta di MARIA ADELAIDE BALDO


Dalla sua lettera non è chiaro se sta facendo solo una terapia farmacologica o se sta anche facendo una psicoterapia.
La terapia farmacologica è fondamentale nei casi come il suo, ma ritengo che, se non è accompagnata da una adeguata psicoterapia, possa non dare i risultati desiderati.
Perciò la invito a parlarne col suo medico e valutare con lui come procedere anche con una psicoterapia parallela al trattamento farmacologico.


Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
BRESCIA (BS)



Il profilo di MARIA ADELAIDE BALDO
Per rispondere alla domanda clicca qui

Sei un medico? Clicca qui e scopri come aderire al servizio.


Domande e risposte di Mente e cervello



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     


Schede patologia


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Paura di volare
Mente e cervello
17 gennaio 2018
Notizie
Paura di volare
Adolescenti: gli smartphone alterano il ritmo sonno-veglia
Mente e cervello
04 gennaio 2018
Notizie
Adolescenti: gli smartphone alterano il ritmo sonno-veglia
Depressione: tale padre, tale figlio
Mente e cervello
26 dicembre 2017
Notizie
Depressione: tale padre, tale figlio