02/11/04  - Ansia-stress - Mente e cervello

02 novembre 2004

Ansia-stress




Domanda del 02 novembre 2004

Domanda


Avrei bisogno di un parere. Sono una ragazza di 26 anni. Sto passando un periodo di estrema confusione. Improvvisamente il mio corpo ha iniziato a dare segni di malessere (aggravamento di un'ernia iatale con un'esofagite, sudorazione anomala, tachicardia...), fino a quando non ho realizzato che si stava scatenando uno stato ansioso molto intenso. Il mio medico generale ha detto che ho accumulato molto stress (lavoro in una comunità per tossicodipendenti e contemporaneamente studio per preparare l'esame di stato per entrare nell'albo degli psicologi). Forse per deviazione professionale, ma con molta resistenza, ho iniziato a prendere l'alprazolam da 0.25 per un totale di 1 mg al giorno. La terapia l'ho iniziata il 13/10, considerando che l'esame si prolungherà fino a gennaio sono preoccupata per la durata della terapia, per lo scalaggio e per l'instaurarsi di una eventuale dipendenza. Per il momento ho preso 3 mesi di aspettativa dal lavoro, per ridurre lo stress, ma non è che stia ancora bene:il senso di agitazione permane e a volte si associa con manifestazioni anomale del SNA. Può consigliarmi sulla durata della terapia e se per lei il trattamento è adatto? Cordiali saluti.
Risposta del 05 novembre 2004

Risposta di GIULIA MARIA D'AMBROSIO


Diamine, capisco i problemi finanziari di una persona che studia, ma non investire su un percorso per il quale si è presa una laurea sembra una di quelle cose che fanno nelle Asl, quando non assumono gli psicologi che nel curriculum scrivono di essere in analisi ....
Se crede in quello che sta facendo, si faccia dare una mano da uno psicoterapeuta, perbacco! In bocca al lupo
!

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Il profilo di GIULIA MARIA D'AMBROSIO
Per rispondere alla domanda clicca qui

Sei un medico? Clicca qui e scopri come aderire al servizio.


Domande e risposte di Mente e cervello



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     


Schede patologia


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Adolescenti: gli smartphone alterano il ritmo sonno-veglia
Mente e cervello
04 gennaio 2018
Notizie
Adolescenti: gli smartphone alterano il ritmo sonno-veglia
Depressione: tale padre, tale figlio
Mente e cervello
26 dicembre 2017
Notizie
Depressione: tale padre, tale figlio
Positivo o negativo? Lo stress non è uguale per tutti
Mente e cervello
23 dicembre 2017
Notizie
Positivo o negativo? Lo stress non è uguale per tutti