29/06/04  - Anticorpi ANA - Malattie infettive

29 giugno 2004

Anticorpi ANA




Domanda del 29 giugno 2004

Domanda


Egregio Dottore, mia moglie (anni 33) in seguito ad una sintomatologia caratterizzata da temporaneo dolore ad alcune articolazioni e gonfiore passeggero alle caviglie ed alle mani, ha eseguito alcuni esami con i seguenti risultati:
Anticorpi antinucleo con titolo: Positivo punteggiato 1:160; ricerca crioglobuline: negativo; ricerca anticorpi anti ENA: negativo; anticorpi anti DNA nativo: 0,1negativo; -anticorpi anticardiolipina IgG: 0,5 negativo; IgM:0,2 negativo;- -anticorpi antiB2GPI IgG:0,026 negativo; IgM:0,065 negativo;- metodica in immunofluorescenza: negativo; tipizzazione sierologia HLA: assenza dell’antigene HLA-B27; ormoni tiroidei: nella norma; S-Fosfatasi alcalina (ALP):40 nella norma; S-Calcio totale: 9,71 nella norma; Lupus anti coagulant DRVVT (rapporto): 1,13 negativo; ricerca degli anticorpi APF: negativo; esame chimico urine: tutto nella norma; emocromo: nella norma;
rivoltasi ad un centro specializzato gli è stato prescritto il seguente medicinale: idrossiclorochina 1 C e gli è stato consigliato di non esporsi al sole, tanto che abbiamo dovuto revocare la prenotazione al mare.
Essendo totalmente estraneo alla materia, al fine di capire se a suo giudizio si potrebbe prevedere qualcosa di preoccupante, gradirei una sua opinione in merito agli esami svolti ed alle possibili future malattie correlate.
Ringrazio anticipatamente e porgo distinti saluti.

Risposta del 04 luglio 2004

Risposta di ANTONINA CARDIA


La prima ipotesi è che sua moglie sia affetta da un'artrite, probabilmente artrite reumatoide. Gli esami sono comunque incompleti e mancano i fattori infiammatori tipici di questa patologia : RA test, VES, Waaler Rose, PCR.
Comunque la terapia prescritta è adeguata ed il consiglio di non esporsi al sole anche, in quanto le malattie infiammatorie peggiorano con l'esposizione al sole.
Al mare però potreste andare ugualmente con l'avvertenza, per la signora, di non esporsi al sole (prendere la tintarella) specialmente nelle ore più calde.


Dott.ssa Antonina Cardia
Medicina Territoriale
LIMBIATE (MI)




Il profilo di ANTONINA CARDIA
Risposta del 05 luglio 2004

Risposta di GIULIA MARIA D'AMBROSIO


Le segnalo che, qualora la diagnosi di Artrite reumatoide fosse confermata, la dieta è un aspetto essenziale nella cura di questa malattia. In tal caso, si faccia risentire.
Cordialmente.

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Il profilo di GIULIA MARIA D'AMBROSIO
Per rispondere alla domanda clicca qui

Sei un medico? Clicca qui e scopri come aderire al servizio.


Domande e risposte di Malattie infettive



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     


Schede patologia


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Influenza 2017: riflettori puntati sulla vaccinazione
Malattie infettive
27 novembre 2017
Notizie
Influenza 2017: riflettori puntati sulla vaccinazione
Vaccinazioni obbligatorie: facciamo chiarezza
Malattie infettive
04 settembre 2017
Notizie
Vaccinazioni obbligatorie: facciamo chiarezza