17/09/04  - Antidepressivo in aiuto a morbo di crohn - Mente e cervello

17 settembre 2004

Antidepressivo in aiuto a morbo di crohn





Domanda del 17 settembre 2004

Domanda: Antidepressivo in aiuto a morbo di crohn


Domanda di Mente e cervello, inviata in data 17 settembre 2004.

Buongiorno, Sono stato operato circa due anni fa all'intestino per morbo di Cronh. Il mio medico di base mi ha consigliato Cipralex 10mg per aiutarmi, vedendo in me uno stato di tensione dovuta alla malattia e a problematiche con il lavoro. Il gastroenterologo che mi segue all'ospedale era favorevole ma voleva che diminuissi poco per volta fino a smettere. Così ho fatto passando da una pastiglia al giorno...fino a mezza un giorno si ed uno no fino a smettere nel mese di agosto. Il mio medico di base insiste perchè continui la terapia di cipralex perchè è convinto che aiuti il mio stato d'animo (in questo periodo sto bene) evitando il riacutizzarsi del morbo. Insieme a cipralex prendo 4 pastiglie al giorno di Pentasa 500mg per la terapia del Crohn. Vorrei sapere se vi è il pericolo di diventare assuefatti al Cipralex, quali le controindicazioni nel mio caso e quant'altro possiate suggerirmi. Ho 35 anni. Grazie, attendo vostra risposta
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Mente e cervello



Potrebbe interessarti
Telelavoro: pregi e difetti
Mente e cervello
15 novembre 2017
News
Telelavoro: pregi e difetti
A passo di danza si invecchia meglio
Mente e cervello
09 novembre 2017
News
A passo di danza si invecchia meglio