08/11/04  - Aumento ingiustificato di peso - Alimentazione

08 novembre 2004

Aumento ingiustificato di peso




Domanda del 08 novembre 2004

Domanda


Gentilissimo dottore, da circa tre mesi il mio peso ha subito, ingiustificatamente, un incremento di circa quattro-cinque chili, contro i quali, peraltro, sembra inefficace qualsiasi azione! Le mie abitudini alimentari non sono certo cambiate, anzi sto cercando di ritrovare poco alla volta quell'equilibrio perso mesi fa, quando mi cibavo praticamente di sola frutta e verdura. Inutile dirle che le porzioni di cibo da me oggi abitualmente consumate non sono certo abbondanti e non includono nemmeno alimenti particolarmente grassi nè fritti. Nell'arco di questi ultimi mesi, inoltre, ho anche incrementato l'attività fisica (quasi tutti i giorni cerco di dedicarmi per almeno 20-30 minuti allo step e/o alla cyclette), mentre un tempo la mia vita era assolutamente sedentaria. Per questo, a maggior ragione, non comprendo proprio l'improvviso aumento di peso! Credo che i chili si siano accomulati prevalentemente nella parte inferiore della schiena e nella zona addominale, che tutti i giorni si presenta molto gonfia. Non so se possa rivelarsi una informazione utile, ma da anni soffro della sindrome del colon irritabile (in questi ultimi tempi un po' peggiorata); inoltre mi capita spesso di percepire forti bruciori di stomaco che mi costringono ad ingoiare qualsiasi tipo di cibo (di solito opto per un frutto oppure, quando il bruciore è più intenso, per un po' di pane o fette biscottate). Che cosa sta accadendo al mio corpo? Come rimediare a questa situazione che mi tormenta non poco? La ringrazio moltissimo. Distinti saluti.
Risposta del 12 novembre 2004

Risposta di GIULIA MARIA D'AMBROSIO


Carissima, il suo peso non è così spaventoso, anzi, potrebbe tranquillamente mettere un altro chilo e si troverebbe perfettamente nella norma, i suoi dati sono compatibili con quelli di una persona dall'ossatura minuta.
Piuttosto il fatto che soffra di colon irritabile e che senta quella particolare sensazione di fame mi induce a pensare che in realtà sia in atto una forma di Gastrite o di duodenite, con aumentata produzione di acidità, che le dà quella sensazione di fame. Spesso l'intestino, in questi casi, si dilata.
Cominci a parlarne con il suo medico.
Saluti.

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)



Il profilo di GIULIA MARIA D'AMBROSIO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Alimentazione



Potrebbe interessarti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Alimentazione
21 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Amenorrea da sottopeso nelle giovani atlete. È rischio osteoporosi
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa
Alimentazione
20 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Integrazione home made per l'attività fisica ricreativa