16/06/03  - Battiti irregolari e tiroide - Malattie infettive

16 giugno 2003

Battiti irregolari e tiroide





Domanda del 16 giugno 2003

Domanda: Battiti irregolari e tiroide


Domanda di Malattie infettive, inviata in data 16 giugno 2003.

E'da circa un mese che accuso stanchezza e debolezza e non riesco a fare quasi niente,se poi ho degli impegni e fare qualcosa inizia a venirmi l' Ansia già molto prima e avverto anche palpitazioni e senso di dolore al torace tanto che diverse volte ho dovuto rinunciare e restare a casa.Mi sono recato 3 volte al pronto soccorso quando mi succedeva questo e mi è stato fatto l'elettrocardiogramma ma è risultato tutto regolare.Quando avvertivo questi sintomi con la somministrazione di benzodiazepinici riuscivo a tranquillizzarmi e a stare bene.Ma siccome questi eventi si sono ripetuti ho deciso di fare gli esami e sono risultati i seguenti valori:
FT3 : 2.77 pg/ml
FT4 : 12.50 pg/ml
TSH : 7.18 mcU/ml

Volevo chiederle essendo il valore del TSH più alto della norma può essere la causa dei miei problemi?O devo continuare la cura di antidepressivi che mi aveva prescritto il medico(zoloft)?
Risposta del 22 giugno 2003

Risposta di PROVVIDENZA FODALE


Un aumento dei valori del TSH non può essere causa dei disturbi da Lei accusati , che sembrerebbero derivare da una distonia neurovegetativa a marcata componente ansiogena. Consulti il Suo medico , parlando con fiducia dei problemi che probabilmente in atto possono essere causa di stress o ansia, ed eventualmente consideri col lo stesso se è il caso di associare per un certo periodo l'uso di farmaci che interferiscano sulle somatizzazioni dell'ansia.

Dott. PROVVIDENZA FODALE
Specialista convenzionato
Specialista attività privata


Il profilo di PROVVIDENZA FODALE
Risposta del 01 giugno 2004

Risposta di TIZIANO GASTALDI


è utile controllare l'eventuale presenza di anticorpi contro ebstein barr virus e contro herpes zooster da escludere la sindrome astenica postinfettiva e la malattia da stanchezza cronica, malattie benigne che non necessitano di terapia se non qualche integratore che tale sia...


Dott. Tiziano Gastaldi
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
Ricercatore
POZZOLO FORMIGARO (AL)



Il profilo di TIZIANO GASTALDI
Risposta del 02 giugno 2004

Risposta di NICOLINA DI BIASE


Sarebbe importante sapere età e peso del paziente in questione, comunque i valori ormonali (TSH elevato) non giustificano le palpitazioni e l' Ansia , ma potrebbero giustificare l'astenia e la debolezza consiglio di completare le indagini con una ecografia alla tiroide e il dosaggio degli anticorpi antiTPO potrebbe avere una Tiroidite cronica con ipotiroidismo, da trattare farmacologicamente.

Dott.ssa Nicolina Di Biase
Medicina generale convenz.
ROMA (RM)



Il profilo di NICOLINA DI BIASE
Risposta del 07 giugno 2004

Risposta di GIAN PIERO DI BARTOLOMEI


iL VALORE AL DI SOPRA DELLA NORMA DEL TSH RAPPRESENTA LA CONSEGUENZA DI UN IPOTIROIDISMO SUBCLINICO, CHE SPIEGHEREBBE LA STANCHEZZA E LA DEBOLEZZA. SAREBBE OPPORTUNO FARE UN'ECOGRAFIA DELLA TIROIDE E DETERMINARE NEL SANGUE GLI ANTICORPI ANTIPEROSSIDASI ED ANTITIREOGLOBULINA. QUESTA PATOLOGIA TIROIDEA NON PUO' SPIEGARE LE PALPITAZIONI, CHE INVECE POSSONO ESSERE SPIEGATE DALLO STATO ANSIOSO. PER TRANQUILLIZZARSI SULLE CONDIZIONI DEL SUO CUORE, FACCIA UN'ECOCARDIOGRAFIA ED UN ECG DELLE 24 ORE (HOLTER), CHE PERMETTERA' DI DOCUMENTARE LA PRESENZA DI EXTRASISTOLI (CAUSA DELLA SENSAZIONE DI PALPITAZIONE), SPECIFICANDONE IL NUMERO ED ILTIPO.

Dott. Gian Piero Di Bartolomei
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata



Il profilo di GIAN PIERO DI BARTOLOMEI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Malattie infettive



Potrebbe interessarti