21/05/15  - Bilirubinemia alta - Fegato

21 maggio 2015

Bilirubinemia alta




Domanda del 21 maggio 2015

Domanda


Buongiorno
Presento da tempo un valore di bilirubina un po'alto
negli ultimi esami era:
TOTALE 1, 3
DIRETTA 0, 33
INDIRETTA 0, 97

Non so se possano esserci correlazioni, ma ho anche alcuni valori di emocromo fuori posto:

PDW: 9, 8
MPV: 9, 4
P-LCR 19, 3 (la volta prima era ancora più basso, 13, 8)

Anche i trigliceridi sono un po'alti.

Beco quotidianamente alcolici, qualche volta un po'in eccesso, ma mediamente 2/3 bicchieri di vino al giorno

A cosa può essere legato questo valore di bilirubina alta che, ripeto, ho da svariati anni?
Devo preoccuparmi e fare accertamenti?

Grazie
Risposta del 26 maggio 2015

Risposta di ALBERTO TITTOBELLO


Nella maggior parte dei casi, un lieve aumento della bilirubina dipende da quella situazione chiamata sindrome di Gilbert, che non è una malattia e non pregiudica la funzionalità del fegato. Per quanto riguarda le piastrine, sono un po'più piccole della norma e anche la loro distribuzione è ridotta. Non mi sembra che sia una cosa importante, ma per una corretta interpretazione è necessario il parere di uno specialista ematologo.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Fegato



Potrebbe interessarti
La mia torta leggera al caffè con chicchi al cioccolato
Fegato
18 agosto 2017
Le ricette della salute
La mia torta leggera al caffè con chicchi al cioccolato
Caffè e tisane influenzano la salute del fegato
Fegato
01 agosto 2017
Notizie e aggiornamenti
Caffè e tisane influenzano la salute del fegato
I danni dell’alcol non vanno sottovalutati, soprattutto nei giovani
Fegato
03 aprile 2017
Notizie e aggiornamenti
I danni dell’alcol non vanno sottovalutati, soprattutto nei giovani