26/09/04  - Bruciori di stomaco - Stomaco e intestino

26 settembre 2004

Bruciori di stomaco




Domanda del 26 settembre 2004

Domanda


vorrei sapere siccome soffro di bruciori di stomaco ed indigestione e dolori non sempre allo stesso punto, se questi dolori hanno in comune i giramenti di testa svenimenti ed afflosciamenti. cioè li devo accoppiare a questi disturbi o sono altra cosa? grazie

Risposta del 29 settembre 2004

Risposta di ANTONIO IANNETTI


E' possibile che il fattore emotivo accomuni questi sintomi. E' opportuno però eseguire gli accertamenti necessari ad escludere patologie organiche. Si rivolga ad uno specialista gastroenterologo ma anche ad un neurologo per queste lipotimie che segnala. Il sovrappeso peggiora la Malattia da reflusso gastroesofageo .

Prof. Antonio Iannetti
Universitario
ROMA (RM)



Il profilo di ANTONIO IANNETTI
Risposta del 23 novembre 2006

Risposta di GIUSEPPE INTERNULLO


Possibilità uso di un plantare correttivo bilaterale x 3-4 mesi con cure FKT e terapie mediche a cicli..... dopo intervento chirurgico di correzzione asse teste metatarsi. Difficile da spiegare con epistola

Dott. Giuseppe Internullo
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Ortopedia e traumatologia
CALTAGIRONE (CT)



Il profilo di GIUSEPPE INTERNULLO
Risposta del 23 novembre 2006

Risposta di MARIA ADELAIDE BALDO


Capire cosa sia la propria vita, il suo senso, la sua importanza, è proprio il senso stesso della vita. Il fatto che lei scriva qui significa che è ancora alla ricerca di questo senso e vorrebbe proprio trovarlo. Non so quali siano le vicende che l'hanno portata a questo pessimismo, ma avrà sicuramente le sue buone ragioni. Trovare il senso della vita va al di là del compito del medico e credo che ognuno debbe sentirsi libero di trovare la via che più gli si confà: può essere la via della religione, o quella di una fiducia laica verso l'esistenza. Si può fare delle proprie scelte estreme una forma di pensiero serio e filosofico, oppure abbandonarsi all'amarezza individualistica. Non sta a me dire cosa si debba fare. Però a me sembra che lei in realtà vorrebbe uscire da questa amarezza, vorrebbe poter vedere le cose in altro modo, vorrebbe valorizzare di più i propri progetti e le proprie risorse. Io credo che un "sano egoismo" ci possa essere di grande aiuto. Cosa vuol dire? Non pensare di essere a totale disposizione degli altri, ma valorizzare se stessi. A volte dietro la generosità si cela il desiderio di ssere amati e di avere in dietro riconoscenza esattamente nelle forme che piacciono a noi. Se gli altrio così non fanno ci si sente traditi. Provi invece a pensare che lei deve fare le cose solo perchè le piace farle, non per avere in dietro nulla. Si risparmierebbe amarezza e dolore. Ciò che è stato ò stato, ma proprio per questo lei ha davanti a sè la possibilità di cambiare il modo di vivere se stessa. Almeno ci provi! Incominci a pensare, quando si alza la mattina: questo è il primo giorno della mia nuova vita. E veda come riempirla. Trovi interessi da coltivare, amicizie da frequentare, libri da leggere, musica da ascoltare. Mi farà sapere come è andata?

Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)



Il profilo di MARIA ADELAIDE BALDO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Stomaco e intestino



Potrebbe interessarti
Le tre fasi dei diverticoli
Stomaco e intestino
10 febbraio 2018
Notizie e aggiornamenti
Le tre fasi dei diverticoli
Due italiani su tre sconfiggono il tumore del colon-retto
Stomaco e intestino
30 gennaio 2018
Notizie e aggiornamenti
Due italiani su tre sconfiggono il tumore del colon-retto
Consumare a tavola più fibre
Stomaco e intestino
26 gennaio 2018
Notizie e aggiornamenti
Consumare a tavola più fibre