06/06/08  - Capezzoli gonfi - Malattie infettive

06 giugno 2008

Capezzoli gonfi




Domanda del 06 giugno 2008

Domanda


Salve...Sono un neo diciottenne e da un paio d'anni mi ritrovo con i capezzoli gonfi e sporgenti. Sono tutti e due gonfi allo stesso modo e non fanno male. Riducono il loro volume solo quando ad esempio fa freddo, quindi quando ho un pò di pelle d'oca. Ho vergogna a parlarne con i miei...quindi c'è qualche farmaco che posso provare all'insaputa dei miei? Questo problema mi crea troppo disagio!!! Aiuto!!! Grazie 1000
Risposta del 10 giugno 2008

Risposta di DANIELE LA FORGIA


Non ci sono farmaci per questo tipo di problematiche, nè per i dolori mammari che rientrano nel quadro generale delle modificazioni di tipo ormonale, talora dovuti alla crescita......a meno che tu non sia in gravidanza!
Se vuoi puoi fare una visita in un Centro di Senologia per sicurezza anche se alla tua età la patologia mammaria è veramente rarissima e credo non troveranno nulla.
I segni invece che devi approfondire qualora si dovessero manifestare sono: secrezione siero-ematica dai capezzoli, tumefazione o retrazione della cute mammaria o dei capezzoli, nodulo palpabile.
Cordiali saluti


Dott. Daniele La Forgia
Universitario
Specialista in Radiodiagnostica
GENOVA (GE)



Il profilo di DANIELE LA FORGIA
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Malattie infettive



Potrebbe interessarti
Contrasto all’antibiotico-resistenza: usare gli antibiotici solo quando servono.
Malattie infettive
26 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Contrasto all’antibiotico-resistenza: usare gli antibiotici solo quando servono.
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla
Malattie infettive
22 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Micosi delle unghie dei piedi: cosa fare per combatterla
Con l'HIV non si scherza. La campagna del Ministero della Salute
Malattie infettive
14 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Con l'HIV non si scherza. La campagna del Ministero della Salute