08/11/04  - Cefalea - Mente e cervello

08 novembre 2004

Cefalea





Domanda del 08 novembre 2004

Domanda: Cefalea


Domanda di Mente e cervello, inviata in data 08 novembre 2004.

Ho 42 anni e da tre anni soffro di cefalea quasi quotidiana- dolore frontale con pulsazione a dx, ultimamente nausea e confusione. Assumo da tre anni il limbitril, matt. e sera. Essendo un conducente di autobus, ho dovuto farmi distaccare dalla guida,in quanto manco di concentrazione inoltre necessito di molto riposo. Ma quello che mi preme sapere, è se questa malattia e una malattia invalidante, e se può essere riconosciuta tale. da quando non guido ho ridotto i farmaci del 60% , ma stà di fatto che quando guido per diverse ore mi vengono degli attacchi talmente forti che mi costringono a letto , al buio, senza rumori e persino i profumi non sopporto. Può essere giustificata la mia ruchiesta ad un neurologo di chiedere che non venga più utilizzato con la mansione di Conducente di autobus?
Risposta del 11 novembre 2004

Risposta di MILENA DE MARINIS


La sua sembra essere una forma edi "emicrania cronica". Le consiglio comunque di rivolgersi ad un ambulatorio specializzato per effettuare una adeguata diagnosi ed un conseguente trattamento.
La emicrania è una malattia invalidante, per la quale si può richiedere una variazione di mansione sul lavoro dopo una diagnostica ed un trattamento adeguati.
Il limbitril non è una terapia utile nella prevenzione della emicrania.

Prof. Milena De Marinis
Universitario
ROMA (RM)



Il profilo di MILENA DE MARINIS
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Mente e cervello



Potrebbe interessarti
Telelavoro: pregi e difetti
Mente e cervello
15 novembre 2017
News
Telelavoro: pregi e difetti
A passo di danza si invecchia meglio
Mente e cervello
09 novembre 2017
News
A passo di danza si invecchia meglio