26/05/08  - Cheratite stromata - Occhio e vista

26 maggio 2008

Cheratite stromata





Domanda del 26 maggio 2008

Domanda: Cheratite stromata


Domanda di Occhio e vista, inviata in data 26 maggio 2008.

Dopo dei seri problemi alla vista e agli occhi sono andata dall'oculista che mi ha diagnosticato una cheratite da lenti a contatto in stadio piuttosto avanzato e una lesione alla cornea nell'occhio destro. Mi hanno detto che ho una forte neovascolarizzazione della cornea e la parte superiore è opacizzata. Mi hanno prescritto cortisone e lacrime artificiali che ho preso per circa 10 giorni e naturalemente divieto assoluto di lenti a contatto. Dopo una seconda visita ha riscontrato dei miglioramenti, la lesione nell'occhio destro non è più presente e ha sopspeso il cortisone prescivendomi solo lacrime artificiali da utilizzare 4 volte al giorno. la prossima visita sarà tra 10 giorni. Questi tipi di cheratite sono guaribili? Nel senso riuscirò a far tornare tutto come prima? Lo so che bisognerebbe poter esaminare il caso in particolare, ma ho veramente paura di non riuscire a risolvere niente. E' vero che x qusti problemi si possono effettuare operazioni con il laser?
Risposta del 29 maggio 2008

Risposta di FEDERICO FRIEDE


Gentile paziente,
la cheratite, specie in un portatore di lenti a contatto, è sempre una patologia molto pericolosa, specie se trascurata. Senza veder le sue cornee posso dirle solo questo: se al momento attuale la sua terapia è solo con lacrime artificiali la guarigione dovrebbe essere già a buon punto. Gli esiti della cheratite sono di tipo cicatriziale, quindi possono rimanere delle alterazioni della superficie della cornea e/o delle chiazze di cornea non perfettamente trasparenti, dette leucomi o nubecole.
La soluzione va valutata da caso a caso, soprattutto sulla base della sua vista dopo la guarigione. Se lei recupererà la vista non sarà il caso di fare nulla di nuovo e rischioso. Eventuali esiti invalidanti possono comunque essere trattati, a seconda della loro distribuzione e profondità, con il laser o con trapianti della cornea, parziali a tutto spessore.
Intanto pensi soprattutto a guarire, che i provvedimenti terapeutici che le ho prospettato potrebbero essere non necessari, e comunque bisognerà aspettare un bel po' prima di pensare a metterli in atto
Cordiali saluti

Dott. Federico Friede
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Oftalmologia
FELTRE (BL)



Il profilo di FEDERICO FRIEDE
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Occhio e vista



Potrebbe interessarti