14/02/05  - Ci riprovo - Scheletro e Articolazioni

14 febbraio 2005

Ci riprovo




Domanda del 14 febbraio 2005

Domanda


Gentile dottore, a distanza di sei dalla mia domanda senza risposta, i miei sintomi non si sono ridotti, ma anzi, forse si sono aggravati. capirà che in attesa di ritirare le analisi al sangue e percependo questo stato di malessere decisamente anomalo, comincio ad essere preoccupata. Le spiego: quest'estate ho avuto una strana manifestazione al dito indice della mano destra; ha inziato a dolere quando tocaato (per esempio, quando i veniva stretta la mano) e dopo un paio di settimane è gonfiato. Il medico di base che sostituiva il mio allora mi disse che si trattava di un'infezione probabilmente infiltratasi dalle spellature alla base delle unghie, e la cosa era credibile perchè avevo fatto una manicure (forse l'uncia in vita mia!) in un hotel di Budabest poco tempo prima; mi consigliò pomata antibiotica e bagni di acqua tiepida e sale. La cura non ebbe risultati apprezzabili. Poi il mio medico di base, al suo rientro, mi prescrisse antibiotici per via orale, per una settimana. Anche in questo caso i risultati non furono immediati. Il gonfiore regredì in diverse settimane e l'rticolazione è rimasta un po' alterata (non chiudo bene tutto il dito). Recentemente, a causa di problemi di stanchezza continua, ho chiesto al medico di prescrivermi delle analisi al sangue; ho perso tempo ma ho fatto il prelievo una settimana fà allarmata dall'accentuarsi di certi sintomi a cui, qualche mese fà (dicembre) non avevo dato peso: formicolii dapperuttutto quando mi muovo, soprattutto dopo un periodo (mezz'ora, un'ora) in cui rimango femra, per esempio nella poltrona dell'ufficio. Senso di febbre; la temperatura in relatà non è molto anomala, ma è incostante: varia da 36,6 (la mia norma)a 37,2 nel corso delle 24 ore. Debolezza, senso di caldo o freddo accentuati, accentuata sudorazione notturna (mi copro molto perchè ho freddo), mani molto fredde oppure gonfie e rosse in caso di sensazione di caldo. Alcune mie colleghe mi hanno parlato di forme di "reumatismi del sangue", ma mi ho capito che non si tratta di una patologia vera, ma un bensì di un modo per descrivere patologie varie legate per esempio ad alterazioni della VES per cause diversificate. Può aiutarmi a fare un po' di chiarezza ed eventualmente ad esprimermi il suo parere su questa sintomatologia. Grazie di cuore
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Scheletro e Articolazioni



Potrebbe interessarti
Gotta, una nuova terapia per una malattia dei nostri giorni
Scheletro e articolazioni
26 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Gotta, una nuova terapia per una malattia dei nostri giorni
Mani e polsi in crisi, ma è proprio colpa dei nostri device?
Scheletro e articolazioni
07 febbraio 2018
Notizie e aggiornamenti
Mani e polsi in crisi, ma è proprio colpa dei nostri device?
Settimana bianca in tutta sicurezza
Scheletro e articolazioni
02 febbraio 2018
Notizie e aggiornamenti
Settimana bianca in tutta sicurezza