13/10/04  - Cisti, fibroma e utero fibromatoso. - Salute femminile

13 ottobre 2004

Cisti, fibroma e utero fibromatoso.





Domanda del 13 ottobre 2004

Domanda: Cisti, fibroma e utero fibromatoso.


Domanda di Salute femminile, inviata in data 13 ottobre 2004.

Con premessa che da quando mi è iniziato il ciclo mestruale, quindi circa 34 anni addietro, è sempre stato accompagnato da forti dolori, che attualmente sono diminuiti di molto insie-me al flusso, in età adulta mi è stato dapprima riscontrato un fibroma della dimensione di circa 2,5 cm, successivamente mi è stato detto che ho un'utero fibromatoso e da qualche mese ho scoperto di avere anche una cisti ovarica, che mi ha procu-rato due/tre emorragie e forti dolori nel giro di due/tre anni. Ho anche scoperto, collegando alcuni fastidi che ho accusato alle gambe, in concomitanza con l'insorgere dei dolori inguina-li e ovarici, che probabilmente questi problemi ginecologici li avevo sin dall'adolescenza, poiché una certa pesantezza alla gamba destra (dove è stato riscontrata la cisti ovarica) l'accu-savo sin d'allora e gli esami fatti ultimamente per controllare eventuali problemi di circolazione hanno escluso ogni apparte-nenza. Da ragazza ho usato per circa 1/2 anni la pillola che poi ho ri-preso solo per qualche mese verso i 25 anni, ho avuto due in-terruzioni di gravidanza e un taglio cesareo e non riesco ad avere un ginecologo che mi segua coscientemente senza che trapeli dal suo pensiero, dopo che confido e spiego la mia si-tuazione, che avendo avuto queste sgradevoli esperienze per-sonali e di salute, appartengo ad una categoria di persone che non hanno alcun pudore, buona educazione e altro e quin-di non s'impegnano a curarmi a dovere; in definitiva, che sia consultorio, dai quali manco da tantissimo tempo o ente pub-blico o privato, il trattamento è sempre lo stesso, al punto tale che tutte le mie attenzioni e teorie sulla prevenzione sanitaria, di qualsiasi patologia,vengono fatte cadere e insorgere così anche la più banale delle problematiche. Ho sofferto anche di cistite, che dopo una cura molto ritarda-ta, a causa di negligenza da parte di una dottoressa (che se-condo me avrebbe dovuto essere richiamata per questo, ma io non ho santi in paradiso), appare saltuariamente in forma molto più blanda, mentre inizialmente mi ha procurato proble-mi non indifferenti, sempre per la mancata cura adeguata, an-che a livello psicologico. E dopo tutta questa premessa, desidero conoscere, cortese-mente, se le mie problematiche ginecologiche possono essere riconducibili, anche in un prossimo futuro, a qualche situazio-ne spiacevole per la mia salute, anche se le analisi effettuate hanno scongiurato formazioni maligne e sono in attesa di ulteriore controllo alla cisti,perché mi è stato detto che se non e'di quelle che scompaiono da sole, si deve intervenire chirurgicamente,in un intervento di routine che non prevede alcuna controindicazione. Sarà vero? dal momento che per le due volte (uniche a cui ho dato peso) delle emorragie ho dovuto fare uso del Tranex e, se per la prima volta vi era stata trascuratezza del ginecologo nella prescrizione, la seconda mi è stata data una certa priorità e urgenza. Cosa è il fibroma, l'utero fibromatoso e la cisti ovarica? Quale centro ginecologico specializzato a carattere regionale e mutualistico della citta di Bari o sue province di sud, dove possa avere un trattamento più umano, serio e coscienzioso, mi può indirizzare e consigliare? In attesa di riscontro La saluto cordialmente.
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Salute femminile



Potrebbe interessarti