22/04/15  - Colon irritabile e Pantoprazolo - Stomaco e intestino

22 aprile 2015

Colon irritabile e Pantoprazolo




Domanda del 22 aprile 2015

Domanda


Buongiorno,

Non ho sintomi forti o particolarmente dolorosi ma più che altro fastidiosi per la vita di tutti i giorni.
Premetto inoltre che è da inizio anno che sono in un periodo abbastanza difficile psicologicamente a causa di problemi familiari. Da circa un mese ho reflusso, soprattutto durante la notte, infatti la mattina mi sveglio con la pancia che brontola e con la nausea e dopo la colazione faccio feci molli o Diarrea. E'come se di notte la mia pancia vada in tilt. Inoltre da circa una settimana ho una lieve Tosse e un po’ di abbassamento di voce che, non so se sia vero, ma io ricollego a questi problemi di reflusso. Durante il giorno sto abbastanza bene, se non che sento aria in pancia e sporadicamente qualche lieve dolore alla parte sinistra (ogni tanto più in alto, ogni tanto più in basso) dell’ addome. La mia dottoressa è convinta che sia colon irritabile, ho fatto le analisi sangue/urine anche specifiche per le funzionalità di tutti gli organi gastrici e un’ ecografia dell’ addome: tutti i valori sono risultati nella norma e anche dall’ ecografia tutto era nella norma, a parte la parecchia aria che è stata ravvisata nella zona dell’ intestino.
La dottoressa mi ha detto che secondo lei ho il colon irritato e di prendere Pantoprazolo 40 mg per un po’: appena preso il Pantoprazolo tutto mi è passato magicamente dopo appena 2 giorni dall’ inizio della cura, ho continuato con il pantoprazolo per 15 giorni (non seguendo, stupidamente, nessuna dieta specifica, ma anzi esagerando con il mangiare e il bere perché mi sentivo benissimo) ma, dopo aver smesso, son tornato allo stesso punto di prima. . La dottoressa mi ha detto di fare un mese di Pantoprazolo 40mg. ma è possibile che sia il colon se però ho reflusso gastrico dallo stomaco e il Pantoprazolo agisce proprio sullo stomaco? Può essere qualcosa di grave ed è il caso che faccia una gastroscopia o altri esami? Vorrei un vostro parere.
Grazie, Francesco
Risposta del 26 aprile 2015

Risposta di ALBERTO TITTOBELLO


La sua dottoressa ha già fatto una diagnosi esatta e non servono altri esami. Quella situazione che chiamiamo intestino irritabile può coinvolgere anche lo. stomaco e l' esofago, con il reflusso. Il pantoprazolo, probabilmente, le migliora anche la digestione e anche i disturbi a carico dell ' intestino sono migliorati. Continui così.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Stomaco e intestino



Potrebbe interessarti
Le tre fasi dei diverticoli
Stomaco e intestino
10 febbraio 2018
Notizie e aggiornamenti
Le tre fasi dei diverticoli
Due italiani su tre sconfiggono il tumore del colon-retto
Stomaco e intestino
30 gennaio 2018
Notizie e aggiornamenti
Due italiani su tre sconfiggono il tumore del colon-retto
Consumare a tavola più fibre
Stomaco e intestino
26 gennaio 2018
Notizie e aggiornamenti
Consumare a tavola più fibre