29/03/13  - Condropatia ginocchio dx - Scheletro e Articolazioni

29 marzo 2013

Condropatia ginocchio dx





Domanda del 29 marzo 2013

Domanda: Condropatia ginocchio dx


Domanda di Scheletro e Articolazioni, inviata in data 29 marzo 2013.

Ho 38 anni e da quasi 6 anni ho dei problemi al ginocchio destro causa recenti traumi (frattura tibia e femore dx, sintetizzate nel 1995), nel 2007 sono stato operato in via artroscopica per un bilancio articolare del ginocchio ed mi hanno diagnosticato: lesione del corpo-corno posteriore al menisco mediale, lesione a manico di secchia del menisco laterale, condropatia al 4° al piatto tibiale esterno e condropatia di 3° al condilo femorale mediale.
Però non è migliorato molto, anche con le infiltrazioni (3 infiltrazioni all'anno).
Preciso che lavoro sempre in piedi, con continua movimentazione manuale dei carichi, non sono molto sedentario, ogni giorno faccio 10 minuti di cammino a piedi.
Nel mese di ottobre 2012 ho eseguito una RM di controllo.Non capisco il significato del referto della RM, che è scritto:
Indagine condotta con apparecchiatura ad alto campo da 1,5 tesla con l'impiego di bobina dedicata ad alta definizione a 8 canali.
Infiltrato il grasso prerotuleo e del corpo adiposo di Hoffa.
Alterazioni condrali e parzialmente sottocondrali dei rapporti femoro-rotulei. Integrità dei crociati e dei collaterali con distensione dei comparti capsulo-legamentosi bilateralmente.
Completa distruzione del menisco laterale ed estrusione della rima articolare dello stesso al corpo e al corno anteriore.
Abbondante degenerazione con irregolarità anche al menisco mediale al corno posteriore e al corpo.
Condropatia bilaterale con plurimi segni di sofferenza sottocondrale.
Osteofiti dei margini dei condili prevalente in sede laterale.

L'ortopedico mi ha consigliato un ciclo di infiltrazioni e successivamente fare una "toilette articolare" in artrotomia e fare degli innesti con cartifil e cellule staminali mesenchimali.

Di preciso non sono riuscito a capire in che cosa consiste questa tecnica cosa viene messo al posto delle cartilagini e al menisco deteriorato ed se è affidabile nel tempo oppure esistono altre alternative? Sono molto confuso.

Grazie e cordiali saluti
Fabry
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Scheletro e Articolazioni



Potrebbe interessarti
Attività fisica: le buone abitudini resistono negli anni
Scheletro e articolazioni
03 ottobre 2017
News
Attività fisica: le buone abitudini resistono negli anni
Mal di schiena e dolore cervicale: come riconoscerli, gestirli ed evitarli
Scheletro e articolazioni
25 settembre 2017
Interviste
Mal di schiena e dolore cervicale: come riconoscerli, gestirli ed evitarli
Troppa Tv mette a rischio la mobilità
Scheletro e articolazioni
12 settembre 2017
News
Troppa Tv mette a rischio la mobilità