08/06/08  - CONTUSIONE PIRAMIDE NASALE - Chirurgia estetica

08 giugno 2008

CONTUSIONE PIRAMIDE NASALE




Domanda del 08 giugno 2008

Domanda


Salve dottore ,giorni fa sono caduto giocando a calcio,ed ho battuto il naso a terra,mi è uscito sangue e mi si è gonfiato il naso,sono intervenuto subito con ghiaccio.La mattina seguente al pronto soccorso mi hanno detto facendomi la lastra,che si trattava di contusione della piramide nasale.Ora le chiedo,sono passati 4 giorni dall infortunio e si sta piano piano sgongiando,ma noto che il mio naso non è lo stesso ovvero mi sembra diverso con una asimmetria(un bozzetto nella parte opposta in cui ho preso il colpo),le chiedo se col tempo potra' tornarmi il naso come prima oppure è necessario che intervenga subito.Il problema mi sta particolarmente a cuore perchè facendo il modello questa cosa mi danneggerebbe un po'.Grazie anticipatamente cordiali saluti.Potrebbe darmi i suoi contatti per un eventuale visita?
Risposta del 11 giugno 2008

Risposta di ALESSANDRO ROMANO


direi che la cosa migliore è che lei vada da un buon otorino perchè oltre alla piramide nasale contusa potrebbe essersi deviato o fratturato il setto nasale. in ogni caso andrebbe corretta la linea del naso , se così fosse. auguri

Dott. alessandro romano
Specialista attività privata
Ricercatore
Odontoiatra
Specialista in Chirurgia maxillo facciale
Specialista in Odontoiatria
ROMA (RM)



Il profilo di ALESSANDRO ROMANO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Chirurgia estetica



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     


Patologie



Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti
Ustioni
Chirurgia estetica
29 agosto 2017
Patologie
Ustioni
Labbra rifatte: ecco come preservare l'aspetto naturale
Chirurgia estetica
26 aprile 2017
Notizie e aggiornamenti
Labbra rifatte: ecco come preservare l'aspetto naturale
Cosmetici: meglio quelli “chemical free”
Chirurgia estetica
18 marzo 2016
Notizie e aggiornamenti
Cosmetici: meglio quelli “chemical free”