07/07/08  - Cortisone in un disturbo dell'orecchio - Malattie infettive

07 luglio 2008

Cortisone in un disturbo dell'orecchio





Domanda del 07 luglio 2008

Domanda: Cortisone in un disturbo dell'orecchio


Domanda di Malattie infettive, inviata in data 07 luglio 2008.

buongiorno. da una decina di giorni ho un ronzio all'orecchio. mi era gia' capitato in passato e il mio otorino aveva detto che era causato da una cattiva respirazione causata dalla deviazione del setto nasale. ora risiedo all'estero e la scorsa settimana, dopo 4 giorni di ronzio ininterrotto, sono andata da un otorino che mi ha fatto un'endovena di cortisone 100mg. c'e' stato un miglioramento ma non definitivo e ha ripetuto l'iniezione 3 volte. ora, a distanza di una settimana, ci sono tornata perche', pur stando meglio il disturbo non e' stato risolto, e mi ha fatto nuovamente una iniezione. sono un po' perplessa perche' mi sembra una dose elevata e non credo che possa risolvere all'origine il mio problema. vorrei sapere se queste endovene possono darmi degli effetti collaterali, se mi consiglia di seguire con la terapia cortisonica come questo otorino vorrebbe fare oppure se e' meglio cambiare otorino. E vorrei anche sapere se, in caso di sospensione della terapia, questa assunzione in dose elevata puo' evermi causato qualche problema. Apparentemente non ho avuto problemi di stomaco, solo un po' di mal di testa. Grazie mille, cordiali saluti
Risposta del 13 luglio 2008

Risposta di FRANCESCO GEDDA


Prima di somministrarle il cortisonico, il collega ORL dovrebbe averla sottoposta ad esame audiometrico ed eventualmente impedenzometrico. Se così non fosse, cambi ORL

Dott. Francesco Gedda
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Otorinolaringoiatria
TORINO (TO)



Il profilo di FRANCESCO GEDDA
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Malattie infettive



Potrebbe interessarti