29/06/15  - Curva Glicemica da carico orale - Diabete tiroide e ghiandole

29 giugno 2015

Curva Glicemica da carico orale




Domanda del 29 giugno 2015

Domanda


Salve, il 03 Giugno da esami ematochimici si rileva che il valore della Glicemia a Digiuno è di 105 considerando che il massimo è 110.
Il medico mi consiglia di tenere sotto controllo la Glicemia poichè il valore è al limite. Così il 26 Giugno decido di fare altri due esami, l'emoglobina Glicata e la Curva Glicemica da carico orale.
La sera prima dell'esame ho mangiato petto di pollo ai ferri, insalata e
circa 80 grammi di pane. Faccio presente che negli ultimi 5 mesi e mezzo
faccio solo un pasto al giorno la sera e che in questo modo ho perso più di 20 Kg.
Di seguito i risultati degli esami:

Emoglobina Glicata A1c risultato 5, 4% valori di riferimento da 4, 5 a 6, 5

Curva Glicemica da carico orale (assunzione di 75g di glucosio per via orale)
<a Digiuno risultato 83 - valore di riferimento < 92
dopo 60 minuti risultato 168 - valore di riferimento < 180
dopo 120 minuti risultato 50 - valore di riferimento < 153

Malgrado i valori sembrano rientrare nei parametri sono normali questi sbalzi?

Premetto che gli altri esami ematochimici e i dosaggi ormonali sono tutti nella norma.
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Diabete tiroide e ghiandole



Potrebbe interessarti
Capelli secchi e fragili, oppure pelle calda e arrossata: attenzione alla tiroide
Diabete tiroide e ghiandole
13 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Capelli secchi e fragili, oppure pelle calda e arrossata: attenzione alla tiroide
Diabete e ciclismo: una squadra di professionisti alla Milano-Sanremo
Diabete tiroide e ghiandole
24 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Diabete e ciclismo: una squadra di professionisti alla Milano-Sanremo
Dermocosmetici sicuri senza i perturbatori endocrini
Diabete tiroide e ghiandole
23 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Dermocosmetici sicuri senza i perturbatori endocrini