08/07/02  - DAP??? - Mente e cervello

08 luglio 2002

DAP???





Domanda del 08 luglio 2002

Domanda: DAP???


Domanda di Mente e cervello, inviata in data 08 luglio 2002.

Sono un ragazzo di 19 anni 8 anni fa mi sono rotto il femore in un incidente d'auto e dopo due mesi d'ingessatura sono stato operato (operazione perfettamente riuscita). Dal giorno seguente all' operazione ho cominciato a soffrire di mal di testa costanti, stanchezza e strane crisi scatenate ad esempio da rumori ripetitivi o senza una causa apparente. Durante queste crisi avevo forti vertigini, ipersensibilita' ai rumori e la sensazione di non sentirmi piu' le braccia. Sono andato avanti 8 anni senza parlare a nessuno di quello che mi succedeva e con la convinzione di avere un tumore al cervello. 6 mesi fa improvvisamente i sintomi sono peggiorati (come se fosse possibile..) e si sono aggiunti anche dolori ai muscoli, vertigini, astenia ancora piu' profonda,febbricola. A questo punto e per la prima volta mi sono deciso a vedere un medico, fin dalla prima visita il medico sembrava convinto del mio stato di perfetta salute. Io cosciente dei miei 8 anni di sofferenza continua mi sentivo abbastanza preso in giro e pensavo che il medico come tutti gli altri prima di lui si fermasse solo al fatto che sono un bel ragazzo e che non ho sintomi esterni apparenti. Da quel momento ho fatto una serie interminabile di analisi. Emocromo e analisi ematiche complete, funzionalita' tiroidea,visite oculistiche,ORL e reumatologiche, analisi per anticorpi anti nucleo e per le malattie autoimmuni, capillaroscopia, elettroencefalogramma, RMN cerebrale e cervicale.Tutte assolutamente negative e con valori perfetti. I miei disturbi continuano e piu' che le crisi mi distrugge la cronicita' dei sintomi che negli anni mi hanno impedito di viaggiare di fare tanto sport e negli ultimi mesi anche solo di uscire di casa. Da un paio di mesi sto facendo una terapia con un inibitore del reuptake della serotonina. Il mio umore e' decisamente migliorato, da sei mesi non facevo altro che piangere perchè avevo paura di morire, ma il mio malessere fisico non accenna a migliorare, anzi negli ultimi mesi sono comparsi anche disturbi alla vista come fotofobia,emeralopia,flash luminosi. Devo anche dire che in questi mesi ho praticamente preso una minilaurea in medicina consultando manuali e siti internet senza mai trovare malattie che riportassero i miei sintomi. Ho appena iniziato una terapia psicanalitica ma il mio problema e' che non posso essere ancora convinto di non avere nulla di organico. Lo vorrei tanto ma non posso. Vivo tutt'ora nella paura costante di morire. Per quanto mi riguarda continuerò purtroppo a non sapere cosa mi potrà succedere tra un giorno o tra un ora ma vorrei sapere se questo mio non essere assolutamente convinto di seguire una terapia psicologica possa farla fallire e come fare per evitarlo ma soprattutto vorrei sapere se Lei alla luce di quanto le ho esposto (è la prima volta che tento di farlo ad uno specialista via internet) mi possa consigliare ulteriori analisi o tranquillizzarmi definitivamente. La prego mi aiuti non sono assolutamente una di quelle persone che vogliono negarsi a tutti i costi di avere problemi psicologici, nel mio caso sarei felice di averli perche' sarei sicuro di poter guarire prima o poi. Spero che possa aiutarmi e mi scusi per la lunghezza di questa lettera ma concentrare 8 anni in poche righe e' quasi impossibile e troppe altre cose ho tralasciato di scrivere....
Risposta del 08 luglio 2002

Risposta di MAURO MILARDI


E' vero, sembra impossibile ad una persona ragionevole che tanti problemi somatici siano, forse, legati a problemi psicologici. Nella nostra società questo non sembra razionale, anche se poi abbiamo l'allenatore della Nazionale di calcio che si lavava le mani con l'acqua benedetta durante il recente Mondiale!
Eppure.........Sono stati studiati gli effetti delle parole sul cervello in alcune psicoterapie e quelli prodotti dall'azione di alcuni antidepressivi e si visto, alla RNM, che l'attivazione delle aree cerebrali era analoga.
Va bene l'uso dei farmaci che agiscono sulla serotonina e che migliorano il tono dell'umore. Piuttosto mi viene un dubbio, ma solo un dubbio: la sua storia è molto suggestiva per un Disturbo Post Traumatico da Stress. Se questo fosse il suo caso, sappia che oggi esiste una terapia specifica per questo e si chiama EMDR (Desensibilizzazione e rielaborazione tramite i movimenti oculari).

Dott. MAURO MILARDI
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata



Il profilo di MAURO MILARDI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Mente e cervello



Potrebbe interessarti
Telelavoro: pregi e difetti
Mente e cervello
15 novembre 2017
News
Telelavoro: pregi e difetti
A passo di danza si invecchia meglio
Mente e cervello
09 novembre 2017
News
A passo di danza si invecchia meglio