14/06/17  - Debolezza, insonnia, ansia - Mente e cervello

14 giugno 2017

Debolezza, insonnia, ansia





Domanda del 14 giugno 2017

Domanda: Debolezza, insonnia, ansia


Domanda di Mente e cervello, inviata in data 14 giugno 2017.

Sono una ragazza di 24 anni. L'ultimo anno e mezzo è stato intenso di avvenimenti non bellissimi per cui testa e corpo hanno lavorato il triplo in quanto a stress. Già all'inizio di questo periodo decisi di cominciare (poi ho abbandonato) un percorso psicologico anche a causa della situazione non comune con cui sono cresciuta (ho una sorella gemella con rara malattia metabolica) e ciò mi ha comportato una vita ricca di pensieri e paure. Negli ultimi 3 mesi ho accusato continua stanchezza e debolezza, senza riuscire a dormire bene e talvolta tremore nei muscoli. Ho fatto molte analisi e quasi tutti i valori sono nella norma. Ho tsh leggermente basso con ft3 e ft4 nella norma (questo da un anno e per l'endocrinologa non necessito di nessuna cura, solo il monitoraggio). Sono emersi vecchi contatti con mononucleosi e citomegalovirus (adesso ho di entrambi attivi Igg, ma non Igm) per cui il medico non ritiene che la debolezza possa provenire da questi. Infine è emersa una minima carenza di vit D e di ferritina, ma non trovando riscontro in altri valori il medico non accusa questo dato come fonte di anemia. Ho effettuato visita cardiologica dove è risultato tutto a posto. Ho effettuato visita da medico per pressione, in quanto ho pressione massima sui 90/100 e minima sui 60 (mai svenimenti, ma anche in passato in alcuni giorni ho accusato debolezza) e ho pensato che potesse essere collegato a una pressione troppo bassa, ma mi è stato detto che questa pressione è normale. Infine visita ginecologica perchè un anno fa ho scoperto di aver contratto il virus hpv, per cui sono stata trattata con bruciatura anche se biopsia non indicava lesioni, ma solo zona particolarmente indebolita che con il tempo non riusciva a reagire. Alla luce di tutto ciò ogni medico mi ha detto di godere di buona salute e che il tutto proviene da una fattore psicologico. Non sono però del tutto convinta che la mia profonda astenia sia dovuta totalmente da ciò e vorrei un ulteriore parere e consiglio, soprattutto sul fattore pressione bassa.
Risposta del 28 giugno 2017

Risposta di MARINA CIAMPELLI


Buongiorno, partiamo dal fatto che tutti i medici che l'hanno visitata le hanno detto che gode di ottima salute, e che la sua pressione va benissimo (ancorchè possa essere bassa, col caldo estivo, ma nella norma), lei comincia il racconto di sè parlando di un periodo "intenso di avvenimenti non bellissimi per cui testa e corpo hanno lavorato il triplo in quanto a stress" e che la situazione particolare di sua sorella le ha comportato una "vita ricca di pensieri e paure". Come ha detto giustamente, la nostra mente e il nostro corpo sono un tutt'uno e rispondono in sintonia quando viviamo un momento di stress: è una legge della fisiologia chiamata "general adaptation syndrome", una sindrome di adattamento del corpo allo stress; questa sindrome può assumere caratteristiche diverse a seconda degli organi e apparati che ne risentono di più: tensioni muscolari, cefalee, dolori addominali, stanchezza ecc...sono alcune delle possibili manifestazioni.
Si chieda perchè ha interrotto il percorso psicologico e valuti di trovare un professionista più indicato per lei, psicologo o psichiatra. Le consiglio anche un programma di mindfulness, che aiuta ad affrontare lo stress e ad avvicinarsi al proprio mondo emotivo con delicatezza.
Buon proseguimento

Dott.ssa Marina Ciampelli
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
FIRENZE (FI)

Il profilo di MARINA CIAMPELLI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Mente e cervello



Potrebbe interessarti
Telelavoro: pregi e difetti
Mente e cervello
15 novembre 2017
News
Telelavoro: pregi e difetti
A passo di danza si invecchia meglio
Mente e cervello
09 novembre 2017
News
A passo di danza si invecchia meglio