10/02/18  - Dimagrimento eccessivo - Alimentazione

10 febbraio 2018

Dimagrimento eccessivo




Domanda del 10 febbraio 2018

Domanda


Buonasera, sono una ragazza di 25 anni e sto vivendo un periodo un po' particolare. Da un paio di mesi sono parecchio stressata a causa di problemi familiari e nel frattempo, oltre ad essermi ammalata un paio di volte (faringite con tosse poco dopo Natale con assunzione di antibiotico, cortisone e un paio di settimane fa altra faringite con nausea e giramenti di testa e assunzione di altro antibiotico per dieci giorni) mi sento molto debole e stanca e mi gira sempre la testa nonostante in questo periodo sia quasi sempre in casa: non lavoro (aiuto solo nei compiti un paio di volte a settimana dei bambini), sto preparando la tesi e mi occupo di faccende domestiche. Non ho atri svaghi appunto a causa di questi problemi in casa. Aggiungo anche che da un anno e mezzo sono in cura da una dietologa poichè ero lievemente sovrappeso e con lei sono riuscita a dimagrire qualche chilo, sempre restando sui 51-52 kg per 160cm. Faccio controlli periodici (l'ultimo a novembre e tutto era a posto). Ora però da un paio di mesi non ho molta fame e mangio poco e sono arrivata a pesare 48kg. Ora ho il controllo dalla dietologa la prossima settimana ma nel frattempo vorrei chiedere un consiglio. Aggiungo anche che sono stata visitata da diversi medici in questo periodo (anche qualche giorno fa) e mi è stato detto che sono stressata, mi hanno visitato e controllato stomaco, cuore, intestino, gola e tutto va bene. Ho anche fatto una visita ginecologica a seguito di dolori alla schiena e perdite qualche giorno fa e il ginecologo ha detto che non ho problemi (solo che il ciclo arriverà un po' prima ma ritiene che sia lo stress dato che appunto dall'ecografia risulta tutto nella norma). Ora mi chiedo se siano necessari ricostituenti o esami del sangue (gli ultimi fatti a maggio a seguito di una colica addominale) o altri controlli...Vi ringrazio in anticipo per l'aiuto.
Risposta del 15 febbraio 2018

Risposta di ALBERTO TITTOBELLO


Controllare gli esami del sangue dopo 8-9 mesi può essere utile, aggiungendo anche gli ormoni tiroidei. Può essere utile anche un ciclo con qualche preparato polivitaminico.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Alimentazione



Potrebbe interessarti
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
Alimentazione
17 giugno 2018
Libri e pubblicazioni
Lo sgarro nella dieta: l’importanza di prendersi della libertà
Con la rucola, dai un calcio all’osteoporosi
Alimentazione
16 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Con la rucola, dai un calcio all’osteoporosi
Bambini a scuola di alimentazione per contrastare l'obesità e il sovrappeso
Alimentazione
15 giugno 2018
Notizie e aggiornamenti
Bambini a scuola di alimentazione per contrastare l'obesità e il sovrappeso