09/11/04  - Disturbi all'apparato uditivo - Malattie infettive

09 novembre 2004

Disturbi all'apparato uditivo





Domanda del 09 novembre 2004

Domanda: Disturbi all'apparato uditivo


Domanda di Malattie infettive, inviata in data 09 novembre 2004.

Da circa un paio d'anni soffro di otite catarrale che mi provoca una sensazione di orecchie tappate e lieve senso di vertigine e ansia nelle giornate di maggior fastidio. Ho utilizzato sotto prescrizione del medico di base e di diversi otorini interpellati, antinfiammatori tipo Aulin, Fluibron e Clenil per diversi mesi.Ho effettuato diversi cicli di inalazione con acqua di Tabiano e acqua di Sirmione anche nel periodo estivo.Durante il periodo autunnale utilizzo Biostim - sempre dietro prescrizione medica - per prepararmi meglio all'inverno, però il problema a livello di secrezione,con presenza di muco che ricopre il timpano rimane (anche durante il periodo estivo, con minore secrezione). Vorrei un consiglio su come eliminare questo disturbo. Ringrazio in anticipo per l'aiuto
Risposta del 12 novembre 2004

Risposta di VINCENZO MARTUCCI


Che ne direbbe di provare a contattare un bravo medico omeopata?

Dott. Vincenzo Martucci
Medico Ospedaliero
UDINE (UD)



Il profilo di VINCENZO MARTUCCI
Risposta del 16 novembre 2004

Risposta di FRANCESCO GEDDA


Se la diagnosi di Otite catarrale è confermata anche da un timpanogramma piatto (penso che i colleghi otorinolaringoiatri che l'hanno visitata le avranno prescritto un esame impedenzometrico) ed è rimasta immodificata dalla terapia medica per più di un anno (questo mi sembra di poter evincere dalla sua e-mail), probabilmente sarà necessario ricorrere alla terapia chirurgica, in particolare alla paracentesi timpanica con inserimento di drenaggi trans-timpanici. Tale intervento è eseguibile in Day Sugery (ricovero di un giorno con dimissione già nel pomeriggio) ed in anestesia locale e consente in parole semplici di far fuoriuscire il catarro presente nel suo orecchio attraverso il condotto, dando il tempo alle mucose di guarire.

Dott. Francesco Gedda
Medico Ospedaliero
TORINO (TO)



Il profilo di FRANCESCO GEDDA
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui

Per scoprire come diventare un esperto di Dica33 clicca qui.


Domande di Malattie infettive



Cerca nel sito


Cerca in


Farmaci  |  Esperto risponde  |


Schede patologie


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti