27/02/02  - DIVENTO ROSSA!!! - Mente e cervello

27 febbraio 2002

DIVENTO ROSSA!!!




Domanda del 27 febbraio 2002

Domanda


Buongiorno dottore, Le volevo porre un quesito. Sono una ragazza di 21 anni abbastanza estroversa con la gente, riesco ad avere buoni rapporti interpersonali e non ho "peli sulla lingua". Sono però angosciata da un fatto che mi accade spesso e che mi crea parecchio disagio. Le spiego. Può capitarmi quando sono al lavoro, se stò parlando al telefono con qualcuno inizio a diventare rossa... il mio capo mi chiede un'informazione e io divento rossa...sono in un negozio e mentro parlo con la commessa divento rossa...e non capisco proprio perchè! Premetto che questa situazione sgradevole capitava anche a mia mamma e ne è affetta anche mia sorella...può essere quindi un fattore ereditario? Spero che saprà darmi una risposta. La ringrazio anticipatamente.
Risposta del 05 marzo 2002

Risposta di MAURO MILARDI


Questo disturbo rientra nel gruppo delle fobie ricollegabili alla grande famiglia dei disturbi di Ansia . Piccole fobie, magari scomode, sono estremamente diffuse (esempi di altre fobie: svenire alla vista del sangue, avere il terrore dei serpenti, ecc.) E' effettivamente possibile riscontrare una familiarità nelle fobie, forse su base ereditaria, forse su quella dell'apprendimento. Sono, in ogni caso, dei condizionamenti che, tramite il Sistema Nervoso Autonomo, provocano l'arrossamento. E' possibile, in tempi ragionevoli, superare questa situazione. A tale scopo può contattare uno psicoterapeuta ad indirizzo cognitivo comportamentale. (Per avere delle indicazioni può visitare, fra i tanti, il sito dell'AIAMC o quello dell'IPSICO).

Dott. MAURO MILARDI
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata



Il profilo di MAURO MILARDI
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Mente e cervello



Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     


Schede patologia


Cerca il farmaco


Potrebbe interessarti