29/06/15  - E' davvero prostatite? - Salute maschile

29 giugno 2015

E' davvero prostatite?




Domanda del 29 giugno 2015

Domanda


Da circa due anni ho un problema. Vi spiego tutti i sintomi: dopo la minzione, l'uretra si indolenzisce e rimangono bloccate dentro alcune gocce che devo trasportare fuori aiutandomi con un dito, spremendo il pene per farle uscire. Un'altra cosa strana è che rimane spesso una certa quantità di urina che riesco ad espellere solo con movimenti dello sfintere uretrale. E'normale utilizzare tre o quattro volte la spinta dello sfintere uretrale per espellere l'urina? Normalmente non dovrebbe fluire tutta da sola fino all'ultima goccia? Lo stesso problema si verifica anche dopo l'eiaculazione. Poche gocce rimangono all'interno e devo utilizzare il dito per portarle fuori. E'presente anche gocciolamento post minzionale. Aggiungo che dopo l'eiaculazione, la minzione che segue ha un getto di forza stranamente ridotta, ed il dolore all'uretra si presenta in modo ancora più forte del solito. Sei mesi fa mi sono finalmente recato da un urologo perché la situazione cominciava a diventare insostenibile, e al seguito di ecografia vescicale e renale, e dopo aver toccato la prostata senza fare l'ecografia, ha detto che si trattava di una prostatite. Mi ha dato delle supposte e un antibiotico per un mese. I sintomi non sembrano essere diminuiti e la situazione è rimasta invariata. Ho aspettato un altro po'di tempo nel caso gli effetti delle cure si presentassero a distanza di tempo, ma niente. Ora, da circa tre settimane, soffro di un nuovo sintomo. Arrivo ad urinare anche dieci o quindici volte al giorno, molte volte la quantità di urina è abbondante, come se non andassi da ore, quando invece passa soltanto mezz'ora o poco più ;. Preciso che non ci sono sintomi come sangue nelle urine o bruciore. Ho prenotato un'altra visita urologica da quello stesso urologo visto che questa situazione continua e mi allarma non poco. Il psa è nella norma e le urine negative. Voi cosa pensate che possa essere? Forse la prostatite si è aggravata?
Risposta del 07 luglio 2015

Risposta di ANDREA MILITELLO


Salve

essendo molto giovane il pensiero va alla prostatite, che deve essere confermata da una spermiocoltura

Dai sintomi riferiti mi sarei orientato verso una diagnosi (presuntiva) di sclerosi del collo vescicale, causa o conseguenza di una prostatite cronica

Comunque tutto curabile


Dott. Andrea Militello
Casa di cura convenzionata
Casa di cura privata
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Urologia
Roma (RM)

Il profilo di ANDREA MILITELLO
Clicca qui per inviare una domanda

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Ultime risposte di Salute maschile



Potrebbe interessarti
Tumori maschili, dieci regole per prevenirli
Salute maschile
17 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
Tumori maschili, dieci regole per prevenirli
La procreazione assistita è anche una scelta socio-culturale
Salute maschile
16 ottobre 2017
Notizie e aggiornamenti
La procreazione assistita è anche una scelta socio-culturale